Dritte per il proprio sito web (fonte: JIMDO)

Come impedire la copia delle mie foto

Il blocco del tasto destro del mouse è una delle azioni preventive per evitare che le vostre foto vengano copiate. Questo non preverrà gli screenshot delle vostre foto, che saranno chiaramente di definizione inferiore rispetto alla foto copiata, ma comunque non è piacevole. 

 

È raccomandabile mettere in atto diverse azioni, a riguardo troverete interessanti i suggerimenti dell’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual.

Sul tuo sito Jimdo ti consigliamo di...

- Pubblicare il messaggio di copyright
- Personalizzare le foto con il tuo logo, l'url del tuo sito o la tua firma con Adobe Creatve SDK
- Bloccare il tasto destro del mouse, caricando questo script nel tuo sito in Impostazioni > Modifica Head

  1. Scarica il file qui a destra (nel formato che prefersici) 
  2. Copia il codice e accedi al tuo sito
  3. In Impostazioni > Modifica Head inserisci il codice e salva
Download
Puoi aprire il file in formato HTML con un editor di testo (per es. Textwrangler o NotePad)
blocco_tastodx_mouse.txt.html
Documento HTML 936 Bytes
Download
blocco_tastodx_mouse.docx
Documento Microsoft Word 68.8 KB

Contatore visite

Un ottimo contatore di visite gratis è Shinystat.com. Lo inserisci nel tuo sito come widget.
Procedi così:

  1.     registrati sul sito
  2.     copia il codice html/embed dell'account
  3.     inserisci il codice nel sito come contenuto Widget/HTML

Musica

Per inserire un lettore musicale nel tuo sito puoi registrarti a uno dei tanti servizi disponibili in rete e creare la tua playlist. Ti verrà fornito un codice embed/html da inserire nel tuo sito come contenuto Widget/HTML.


http://soundcloud.com/
http://tindeck.com/
http://www.manyhead.biz/
http://grooveshark.com/
http://8tracks.com/
http://www.alsacreations.fr/dewplayer-en.html
http://www.badongo.com/it/

Come fare:

  1.     registrati sul sito del servizio che hai scelto
  2.     crea la tua playlist
  3.     genera il codice html/embed
  4.  inserisci nel tuo sito quel codice come contenuto Widget/HTML
  5.     salva

 

 

Per vendere la tua musica prova:
www.wiseband.com

Bottone di Skype

Inserisci il bottone di Skype nel tuo sito Jimdo, in modo che i tuoi visitatori possano contattarti istantaneamente mediante una chiamata con o senza video, oppure via chat. Qui ti spieghiamo come fare.

Accedi al sito di Skype per generare il bottone a tua piacere e segui i passi descritti.

 

  1. Inserisci il nome del tuo account Skype.
  2. Seleziona l'opzione di chiamata Call oppure quella per avviare una conversazione Chat. Puoi anche sceglierli entrambi.
  3. Determina il colore e la dimensione del bottone Skype.
  4. Copia e incolla il codice che ti viene generato come elemento Widget/HTML nel tuo sito.

 

Nella casella sulla destra vedi un'anteprima del tuo bottone Skype.

Orologi

 

Il sito web localtimes.info ti offre una vasta gamma di orologi che puoi inserire come widget nel tuo sito Jimdo. A seconda del fuso orario hai la scelta tra vari formati di orologi, da quello analogo a quello digitale. Basta selezionare la località dal menù sulla sinistra e copiare il codice in HTML che ti viene visualizzato.

 

 

Aggiornamento automatico di Avira Antivir

aviralogoCOME IMPOSTARE L’AGGIORNAMENTO AUTOMATICO DI AVIRA ANTIVIR

Aggiornare un Antivirus giornalmente è molto importante per difendere il nostro computer dai virus presenti in circolazione,un antivirus non aggiornato è praticamente inutile averlo perchè se non lo aggiornate non vi sarà possibile proteggervi dai nuovi virus presenti in circolazione perchè il vostro antivirus non avendo il database aggiornato sui nuovi virus non potrà riconoscerli e quindi bloccarli.
Avira AntiVir non si aggiorna correttamente o si deve fare l’aggiornamento manuale. Questo problema può dipendere da molti fattori anche da virus presenti sul pc,che disabilitano l’aggiornamento in modo da non permettervi di aggiornare avira per difendervi dai virus.

Con una  semplice operazione possiamo aggiornare Avira automaticamente, quello che dovete fare, è quello di creare una pianificazione per l’aggiornamento di Avira nella pianificazione di Avira.  Ecco come ..
avirascreen

Aprire Avira AntiVir  Sulla finestra principale in basso a sinistra cliccare su Pianificatore
avira1

Nella finestra che si apre clicccate in alto sulla prima icona a forma di +piu
(inserisci un nuovo job)
avira2

nella finestra che si apre,alla voce nome del job scrivere update

in Descrizione del job scrivete Aggiornamento database e poi cliccate Avanti

avira3

nella successiva finestra selezionare il tipo di job che deve essere creato

dal menù scegliete

job aggiornamento, poi cliccate Avanti

avira4

nella nuova schermata selezionare quando eseguire il job

dal menù scegliete “ogni giorno” e cliccate su Avanti

avira5
e  In ora mettete l’ora in cui si desidera far partire l’aggiornamento
poi selezionate la casella ripeti il job se il tempo è scaduto e cliccate Avanti
avira6

In questa finestra modalità di visualizzazione dal menù mettete invisibile poi cliccate su fine.
avira7

Ora non resta che verificare se il job update appena creato abbia la spunta alla voce pronto
In questo modo  aggiorneremo avira Automaticamente all’ora desiderata.
avira8

Se non è possibile aggiornare anche manualmente Avira  andare alla finestra di configurazione di Avira cliccare su Extra poi su Configurazione

avira10
cliccare su Aggiornamento>> Espandi Web server> Impostazioni Proxy >
e selezionare “Non utilizzare un server proxy”.  Applicare le nuove impostazioni cliccando Su Applica

avira11

fonte: windoctor

Come scaricare file torrent senza client o programmi?

Come scaricare file torrent senza client o programmi

Sebbene venga utilizzato per lo più a fini illeciti, BitTorrent permette anche di scaricare contenuti che non sono protetti da copyright come ad esempio alcune distribuzioni Linux ma anche film, canzoni e perfino giochi. Purtroppo, però, appena si pronuncia la parola torrent si pensa subito a file pirata o comunque file protetti da copyright. Per questo ed altri motivi, scuole, università, luoghi di lavoro, e perfino il proprio ISP, bloccano o limitano la possibilità di scaricare file torrent. A tutto questo, però, c’è una soluzione ovvero scaricare file torrent senza installare alcun client o programma, il che comporta due notevoli vantaggi: il primo è che non c’è bisogno di scaricare, installare e configurare alcun client torrent sul proprio computer, il secondo, è che non ci sarà alcuna limitazione di banda, quindi potremo scaricare i file torrent alla massima velocità consentita dalla nostra connessione (salvo altre condizioni).

ZbigZ

ZbigZ è un altro servizio che ci permette di scaricare i file torrent senza installare alcun programma e funziona proprio come Boxopus ovvero prima scarica i file nella nostra area privata e, una volta completati, poi li potremo scaricare sul nostro computer. ZbigZ permette di accedere al servizio anche senza essere registrati ma, come gli altri servizi, ha diversi limiti: nella velocità di download di 150 KB/s, nella dimensione dei file torrent (che possono essere al massimo di 1 gigabyte) e nel numero di download contemporanei (che possono essere al massimo 2). Per scaricare i file torrent si possono utilizzare i magnet link, l’URL oppure è possibile caricarli attraverso il proprio computer e successivamente premere su Go! Purtroppo ZbigZ sembra avere problemi con i file torrent di grandi dimensioni, o comunque poco diffusi, quindi vi consiglio di usare altri servizi se dovete scaricare file che hanno grosse dimensioni.

Torrent2exe

Torrent2exe funziona in maniera leggermente diversa dagli altri servizi perché è un piccolo client torrent che permette di creare un file exe, contenente il file torrent che ci interessa, consentendoci di scaricare il file torrent senza la necessità di avere un vero e proprio client torrent installato sul computer. Per utilizzare Torrent2exe, basta semplicemente collegarsi sul sito ed inserire l’URL del file torrent (oppure caricarlo direttamente dal proprio computer): successivamente, verrà creato un piccolo file eseguibile (.exe, compatibile solo con i sistemi Windows), che una volta avviato, provvederà a scaricare il file torrent che ci interessa.

Sito per creare copertine di CD e DVD online

Per creare le copertine andiamo sul sito ufficiale del servizio a questo indirizzo , ci troviamo in questa schermata:


come possiamo vedere non c’è niente di complicato, è tutto molto intuitivo. In alto troviamo quattro tasti, Il primo “New Design” serve nel caso avessimo l’area da lavoro già occupata da un altro progetto copertina, quindi cliccando su questo tasto ci permetterà di ripulire l’area da lavoro per un nuovo progetto copertina.

Il tasto” Load Disegn” che troviamo subito al lato ci permette di caricare un progetto già fatto in precedenza per apportare altre modifiche, “Save Disegn” naturalmente ci fa salvare il nostro progetto e scegliere il formato in cui vogliamo scaricare il file.


Infine il tasto “Upload Image ”  che è quello che ci serve per partire con un nuovo progetto, da qui infatti dobbiamo caricare la foto che vogliamo inserire sulla copertina, oppure inserirne più di una, dipende tutto dalla vostra fantasia e creatività!    Un’altro strumento utile è quello di poter inserire del testo sulle nostre copertine, infatti come si può  vedere sulla destra, abbiamo la casella “Text Tool”


Inserito il testo possiamo scegliere il carattere da utilizzare, scegliendo tra oltre 20 fonts  disponibili,  la grandezza del testo, il tipo di decorazione del testo, possiamo mettere il testo in orizzontale, in verticale ed anche in modo circolare. Scegliere le opzioni che desideriamo e  clicchiamo infine il tasto “Add Text” per inserirlo nella copertina. A destra invece possiamo sciegliere il colore dello sfondo.

Spostandoci nella finestra subito sotto,  possiamo scegliere di inserire nella nostra copertina anche il logo, scegliendo tra quelli presenti, sia per cd che per dvd, oppure fare l’upload di un nostro logo, inoltre dalla barra in basso a destra è possibile modificare la luminosità e l’opacità del logo semplicemente spostando il cursore e visualizzare l’anteprima direttamente nella pagina principale.

Finito di creare la copertina, cliccate sul tasto “Save Design”  per scaricare il vostro capolavoro, date il tempo al sito di creare la vostra copertina, appena avrà fatto, si aprirà la finestra di download della copertina in formato zip pronta per salvarla sul pc!

Secondo me è uno dei migliori tools online per creare copertine per cd e dvd, tutto quello di cui abbiamo bisogno c’è, ed è  davvero completo e facile da utilizzare.  Andate sul sito ufficiale per incominciare subito a creare le vostre copertine!

Link | Crea copertine per cd e dvd con Art Work Creator

ATK0100 request-You have to install ATK0100 su WIN 7

"tu hai installato ATK0100 driver"
Questo problema si puo' presentare su notebook asus ad esempio su un asus x54h dove si leggera' il seguente errore ATK0100 request----You have to install ATK0100. per risolverlo recatevi sul sito e inserite il modello del notebook e cercate acpi e scaricate questo file :ATKPackage_Win7_64_Z100013

oppure usa il buon vecchio e simpatico msconfig

start -> esegui -> digita msconfig -> premi INVIO
Avvio (dal menu in alto)
cercare la voce ATKHotKey 
Togli la spunta da questa voce e riavvia il PC.

Servizi gratuiti di file hosting: ecco i migliori

Ecco una panoramica dei principali servizi che offrono gratuitamente spazio per conservare i propri file e condividerli con gli amici. Invito tutti i lettori a segnalare servizi simili che non sono attualmente presenti nella lista.

4 shared — 4 shared offre 15Gb di spazio, banda e numero di accessi illimitati e nessun software da scaricare. Ogni singolo file non può superare i 2 Gb. I file vengono rimossi se non si accede al proprio account per un periodo superiore ai 30 giorni. Sono disponibili anche versioni a pagamento.

Adrive — Il piano Personal Basic consente di archiviare fino a 50Gb di dati gratuitamente. Il servizio mette comunque a disposizione anche dei piani a pagamento che, oltre ad ampliare la capacità di storage, consento l’accesso a tutta una serie di funzionalità aggiuntive come FTP, WebDAV, sicurezza dei dati e molto altro ancora.

Crocko — Disponibile sia in versione gratuita che Premium, Crocko offre un servizio che consente di caricare i propri file e di condividerli con gli altri. La versione gratuita del servizio limita la velocità di download dei file. E’ disponibile un software per l’upload e la gestione dei file caricati.

DivShare — 5 di spazio gratuito a disposizione degli utenti per condividere i file con gli amici. DivShare fornisce anche i codici di embed per inserire audio e video sul proprio sito o ovunque ti pare. Molto adatto per l’hosting di file multimediali. Il piano free ha il “limite” di 50Gb al mese in download.

Dropbox — Un servizio che ti mette a disposizione 2Gb di spazio gratis per file che puoi condividere con gli amici. Utile soprattutto se vuoi mantenere sincronizzati file e cartelle su più computer. Disponibile sia per Windows che per Mac e Linux ed i file sono accessibili anche via Web e iPhone.

FileDropper — Un semplice servizio per archiviare e condividere file in modo veloce. Consente di effettuare l’upload di file grandi fino a 5 Gb e di condividerli tramite un link.

FileFactory — Disponibile in due versioni: una Basic ed una Premium a pagamento. La prima include alcune limitazioni per quel che riguarda la dimensione massima dei file, la banda disponibile e la velocità di download. Pensato soprattutto per la condivisione di file audio, immagini e video. Consente anche lo streaming dei contenuti multimediali.

FlipDrive — Questo servizio consente di archiviare, condividere ed effettuare il backup dei propri dati. Vengono offerti 5 Gb gratuiti di storage. FlipDrive consente anche di archiviare e gestire elenchi di contatti, album fotografici, calendari e bookmark,

Google Drive — E’ il servizio di online storage di Google, per utilizzarlo è sufficiente avere un account Google. Google Drive offre 15 Gb di spazio gratis e grazie alle app per iOS e Android permette di accedere facilmente ai propri file anche in mobilità. Oltre alla semplice archiviazione di file, con Google Drive è possibile sfruttare la suite di programmi office di Google per creare documenti, fogli di calcolo e presentazioni. I 15 Gb messi a disposizione da Google Drive sono condivisi con Gmail, il servizio di posta elettronica di Google.

iDrive – 5Gb di spazio gratis per effettuare un backup online dei propri dati, utilizzabile anche per condividere file con i propri amici. iDrive prevede il download di un software da installare sul PC (esiste anche la versione per Mac). Rispetto ad altre soluzioni presentate è una soluzione valida più per il backup che per il semplice file hosting.

MediaFire — Upload e download illimitati. Attualmente i file caricati non vengono mai rimossi, anche se in futuro è previsto che quelli non utilizzati per un certo periodo verranno cancellati. Il servizio è pensato principalmente per la condivisione di file e non per il backup. Gli account gratuiti hanno a disposizione 10 Gb di spazio per archiviare e condividere file.

MyFlare (ex Fileden) — Il servizio gratuito offre 1 Gb di spazio complessivo, limitando a 100 Mb la dimensione dei singoli file. Per esigenze superiori è necessario acquistare il servizio a pagamento. Inutile sottolineare che esistono alternative migliori a questo servizio, come ad esempio Dropbox e SugarSync.

OneDrive — Il servizio di Microsoft per archiviare i propri file che mette a disposizione 15 Gb di spazio gratis. Oltre che da Web, da Mac e da PC, OneDrive offre app per iOS, Android e Windows Phone. Offre inoltre strumenti per la condivisione dei file e la collaborazione online.

SugarSync — Servizio simile a Dropbox, che permette di scegliere le cartelle del proprio pc da mantenere sincronizzate sia tra i vari computer, sia sul sito web di SugarSync. Non è previsto un account free, ma è possibile provare il servizio per 30 giorni. Il client di SugarSync è disponibile per Mac, Pc e anche per le varie piattaforme mobile.

Tinypic — Offre un servizio che permette di caricare immagini e video da utilizzare sui vari forum, social network ma anche sul proprio sito. Non è necessario registrarsi per usufruire dello spazio messo a disposizione, anche se la registrazione è consigliata per poter gestire tutti i file caricati. Non possono essere caricate immagini più grandi di 1600 pixel e per quanto riguarda i video la dimensione massima è di 100Mb. Tinypic mette a disposizione anche un editor per effettuare interventi di modifica sulle immagini.

MAIUSCOLE ACCENTATE

Se sei alla ricerca delle lettere vocali maiuscole accentate, salva nei preferiti questo post, per averlo a portata di mano.
Copia ed incolla le lettere che ti occorrono da questo elenco.
Ad ogni lettera puoi vedere anche la combinazione di tasti per crearla.

Per scrivere ad esempio la lettera maiuscola accentata À:
- tieni premuto il tasto [ALT]
- premi i tasti (uno alla volta) [0], [1], [9], [2]
- rilascia il tasto [ALT]

À (ALT + 0192)
Á (ALT + 0193)
 (ALT + 0194)
à (ALT + 0195)
Ä (ALT + 0196)
Å (ALT + 0197)

È (ALT + 0200)
É (ALT + 0201)
Ê (ALT + 0202)
Ë (ALT + 0203)

Ì (ALT + 0204)
Í (ALT + 0205)
Î (ALT + 0206)
Ï (ALT + 0207)

Ò  (ALT + 0210)
Ó (ALT + 0211)
Ô (ALT + 0212)
Õ  (ALT + 0213)
Ö (ALT + 0214)

Ù (ALT + 0217)
Ú (ALT + 0218)
Û (ALT + 0219)
Ü (ALT + 0220)

Come impostare Google come pagina iniziale di una nuova scheda


foto dell'articolo: arsp_064

 

Se vuoi scoprire come impostare Google come pagina iniziale di una nuova scheda in Google Chrome, collegati aquesta pagina del Chrome Web Store ed installa sul tuo PC l’estensione New Tab Redirect cliccando per due volte consecutive sul pulsante Aggiungi.

Nella pagina che si apre, clicca sul collegamento Set Options (che si trova in alto a sinistra), digita l’indirizzo google.com nel campo di testo relativo all’indirizzo da visualizzare nelle nuove schede e salva le impostazioni facendo click sul pulsante Salva. Adesso apri una scheda di Chrome e, se tutto è filato per il verso giusto, dovrebbe essere visualizzata automaticamente la pagina principale di Google.

Successivamente, per cambiare la pagina iniziale delle schede o ripristinare la pagina principale di Chrome (quella con i collegamenti ai siti visitati più di frequente), recati nel menu Strumenti > Opzioni di Chrome (cliccando sul pulsante collocato in alto a destra nella barra degli strumenti) e fai click sul link Opzioni collocato sotto il nome dell’estensione Nuovo reindirizzamento scheda.

Nella scheda che si apre, digita – come visto in precedenza – l’indirizzo del sito che vuoi visualizzare quando apri una nuova scheda e clicca sul pulsante Salva per salvare le impostazioni. Se vuoi ripristinare la pagina predefinita di Chrome, invece, clicca sul pulsante New Tab oppure rimuovi l’estensione dal browser definitivamente.

Per impostare Google come pagina iniziale di una nuova scheda in Firefox, digita about:config nella barra degli indirizzi del browser e premi il tasto Invio sulla tastiera del PC. Clicca quindi sul pulsante Farò attenzione, prometto per accedere al pannello di controllo del browser e cerca, utilizzando la barra di ricerca collocata in cima alla pagina, la chiave browser.newtab.url.

Una volta trovata la chiave, fai doppio click su di essa, digita l’indirizzo http://www.google.com/ nella finestra che si apre e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti. Adesso, prova ad aprire una nuova scheda e al posto della pagina standard di Firefox (quella con le anteprime dei siti visitati con maggiore frequenza) dovrebbe essere visualizzata l’home page di Google.

Per ripristinare le impostazioni predefinite e visualizzare nuovamente la pagina iniziale di Firefox nelle nuove schede, torna in about:config, cerca la chiave browser.newtab.url e riportala al suo valore di default selezionandola con il tasto destro del mouse e cliccando sull’opzione Ripristina nel menu che si apre.

Utilizzi Internet Explorer come browser principale? Nessun problema. Puoi impostare Google come pagina iniziale nelle nuove schede anche con il navigatore di casa Microsoft. Basta cliccare sull’icona a forma di ingranaggio collocata in alto a destra e selezionare la voce Opzioni Internet dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, digita l’indirizzo http://www.google.com/ nel campo di testo Pagina iniziale (se non c’è già), dopodiché clicca sul pulsante Impostazioni relativo alle Schede ed imposta l’opzione La prima pagina iniziale nel menu a tendina Quando si apre una nuova scheda, apri. Infine, clicca sul pulsante OK per salvare le modifiche e il gioco è fatto.

Ora, se non ci sono stati intoppi, aprendo una nuova scheda in Internet Explorer verrà visualizzata automaticamente l’home page di Google. In caso di ripensamenti, puoi cambiare questa impostazione tornando in Opzioni Internet e selezionando la voce La nuova scheda dal menu a tendina Quando si apre una nuova scheda, apri. Questo ripristinerà la pagina iniziale predefinita per le schede di IE (quella con le miniature dei siti più visitati).

Creare il file .cue di un Gioco

Salve ragazzi

Eccomi con una guida per la creazione di un file ".cue" di un gioco Ps1 (Mi è tornata la nostalgia)
(Io ho testato per ora solo con un gioco Ps1 forse vale con tutti i giochi PlayStation, è da testare)

Requisiti

  • WordPad
  • File .bin
  • Dischetto per masterizzare il gioco


Guida

  1. Allora prima di tutto dovete scaricare (Se non l'avete) WordPad
  2. Installatelo/Avviatelo
  3. Poi incollate questo in un nuovo foglio di lavoro:

    Codice:
    FILE "NOME DEL FILE BIN.bin" BINARY
    TRACK 01 MODE2/2352
    INDEX 01 00:00:00
    
  4. Ora sostituite NOME DEL FILE BIN con il nome del file .bin

    Esempio per chiarire ogni dubbio:

    File .bin ---> Spyro
    NOME DEL FILE BIN ---> Spyro

    Quindi sostituite (Copiate e incollate per non sbagliare) e dovreste avere questo

    Codice:
    FILE "Spyro.bin" BINARY
    TRACK 01 MODE2/2352
    INDEX 01 00:00:00
    
    !!! ATTENZIONE !!!

    - Ricordate di NON cancellare le virgolette ( " " )
    - Copiate e incollate il nome cosi da non sbagliate a scrivere il nome del file bin
    - Dovrete sostituire SOLO il NOME DEL FILE BIN il resto DOVRA restare INTATTO!

  5. Salvate il foglio di lavoro con LO STESSO IDENTICO NOME DEL FILE BIN

    Esempio per chiarire ogni dubbio:

    File .bin ---> Spyro
    Documento ---> Spyro.cue

    (Copiate e incollate per non sbagliare)

  6. Ora creiamo una nuova cartella e inseriamo i due file (.bin e .cue)

    Dovreste avere una roba del genere:

    Spyro.bin
    Spyro.cue


  7. Masterizziamo

    NOTA

    Quando dovete masterizzare, andate nella cartella e selezionate il file .cue, che a sua volta richiamera il file .bin


Fonte:  http://www.moddingstudio.com/showthread.php?13697-Guida-Creare-il-file-.cue-di-un-Gioco&s=10531bbd2fd9febcf7557a441a328943#ixzz2IzoISwri

Come rimuovere i virus ransomware (o virus della polizia) e recuperare i dati criptati

Vediamo come eliminare il "virus della polizia", o della famiglia dei ransomware in genere, e ripristinare i nostri dati quando li ha criptati e resi illeggibili.

 

 

Sono ormai molti mesi, per non dire anni, che uno dei principali tipi di virus che possiamo trovare in rete è del genere ransomware, cioè un tipo di virus che blocca, in qualche modo, il vostro computer e i vostri dati criptandoli, per chiedervi un riscatto per poterli "liberare".

   

Di questo tipo di virus ne esistono numerose varianti, andiamo da quella che si limita a bloccarvi il desktop con un avviso di dover telefonare a un qualche numero, sempre ad alto costo, per ottenere un codice di sblocco, a quelle più diffuse in Italia, dove minacciando azioni legali, per possesso di materiale illegale e coperto da copyright, da parte delle varie forze dell'ordine, o della SIAE, vi bloccano il computer e criptano i vostri dati, rendendoli illeggibili, per costringervi a pagare il riscatto, in genere di poche decine di euro.

Sono quindi "nati" i virus della polizia, della guardia di finanza, della SIAE, che con messaggi simili a quelli che vedete qui sotto, anche all'estero non sono immuni a questo malware, mettono in allarme gli utenti non troppo esperti e li spingono spesso a pagare.

http://www.fratellogeek.com/wp-content/uploads/2012/07/virus-polizia-postale-guardia-di-finanza.jpg

 

Dove si prende questo virus

L'infezione viene trasmessa attraverso pagine Web, molto spesso di siti con contenuti per adulti, compromesse da qualche Exploit, che sfruttando dei computer non aggiornati, in particolare nei programmi Java, Adobe Reader e Flash Player, o poco protetti riescono a infettare il vostro sistema operativo senza praticamente che ve ne accorgiate in tempo.

 

 

Come rimuovere il virus

La rimozione del virus non è, in genere, troppo difficile. Se riuscite a capire di essere stati infettati, praticamente quando vedete sul desktop un'immagine strana e il computer non risponde più, staccate subito il collegamento Internet da quel computer, in modo che il virus non possa scaricare dal Web tutte le sue componenti malevole.

A questo punto provate ad avviare il computer in modalità provvisoria o, se l'avete, utilizzate un'utenza diversa da quella che ha contratto l'infezione, controllate la presenza di un file eseguibile nelle cartelle C:\Users\NomeAccount\AppData\Roaming\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\Startup, per Windows Vista/7/8, e in C:\Documents and Settings\NomeAccount\Menu Avvio\Programmi\Esecuzione automatica per Windows XP.

Oppure verificate la presenza di qualche altro file, oltre a explorer.exe, nella chiave di registro della shell di explorer. Avviate il registro di configurazione, tramite il comando regedit e portatevi a questa chiave di registro:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Winlogon\

Nella finestra a destra, alla voce Shell dovete trovare solo "explorer.exe", se è presente qualche altro file, avete trovato almeno una parte del vostro virus. Potete quindi modificare la chiave di registro togliendo il file di troppo e andando poi a eliminarlo dal computer. Se avete problemi a cancellare il file potete usare Unlocker. (Il programma può essere affiancato al vostro antivirus per un ulteriore controllo e per tentare la rimozione di quello che non era stato eliminato (se avete il PC infetto).

A questo punto, al riavvio del computer dovreste essere riusciti a recuperarne il controllo, eseguite in ogni caso una scansione completa del vostro computer, magari con Kaspersky virus removal tool.

Sia ben chiaro che Kaspersky Virus Removal Tool non può sostituire il vostro antivirus principale perché privo del controllo in tempo reale.

Una volta utilizzato il tool, potete cancellare il file scaricato dalla rete, in quanto viene aggiornato molto di frequente quindi ogni volta dovete scaricare quello nuovo con le definizioni più aggiornate.

Avviate il file scaricato, sul mio PC con Windows 7 a 64 Bit è piuttosto lento a partire, a questo punto accettate le condizione d'uso della licenza e premete Start).

 

Tutto questo vale se siamo nelle prime fasi dell'infezione e riusciamo ancora ad accedere alla modalità provvisoria, o avviare il computer con un'utenza diversa da quella che stavamo usando quando siamo stati infettati, se riusciamo a utilizzare ComboFix, scaricandolo da un altro computer, potrebbe bastare anche una sua scansione.

 

Computer bloccato e inaccessibile

Passiamo al caso peggiore, il virus ha preso completamente possesso del vostro computer e reso impossibile accedervi, anche in modalità provvisoria.

In questo caso il consiglio migliore è di eseguire una scansione da Live CD con antivirus incorporato, tra i migliori abbiamo quelli di Kaspersky, G Data, BitDefender o Avira. Molti di questi antivirus sono trasferibili anche su una pendrive per usarli nei computer privi di lettore CD.

Avviando il computer con uno di questi supporti potete eseguire un controllo completo del vostro computer in maniera indipendente dal vostro sistema operativo, ormai bloccato dal virus. Essendo dei Live CD basati su una qualche distro Linux, il rischio è che possano non essere compatibili con il vostro computer e quindi non avviarsi.

Se proprio non riuscite a trovare un Live CD adatto al vostro computer, direi che non rimane altro che smontare il vostro hard disk e collegarlo a un altro computer, magari tramite un box esterno USB, per poterlo controllare e ripulire.

Soluzione che non mi piace molto perché, non alla portata di tutti (bisogna saper smontare il disco fisso e avere un secondo computer per il controllo), in caso fossero presenti altre infezioni in quell'hard disk, quelle che si trasmettono tramite gli autorun.inf o nei settori di boot del disco, potrebbero infettare il disco primario del computer che state utilizzando.

Se si è arrivati a questo punto dell'infezione, potrebbero essere anche state disabilitate alcune funzioni di Windows come l'avvio in modalità provvisoria, il cambio dell'immagine di sfondo del desktop o magari il Task Manager.

 

Recupero dei dati criptati

Veniamo all'ultima fase, il recupero dei dati criptati dal virus.

Non è detto che questa fase vi riguardi sempre, se avete subito questo tipo d'infezione, ho trovato dei computer in cui il virus aveva bloccato tutto, ma non aveva ancora criptato i dati.

Se però, vi trovate con tutti i vostri documenti e le immagini con l'estensione cambiata e non più apribili da nessun programma, non provate a rinominarli o tentare di leggerli e modificarli con metodi strani, non servirebbe a niente. I documenti sono criptati e bisogna trovare il modo di scoprire la chiave giusta per poterli rendere nuovamente leggibili.

Dr. Web, produttore russo del noto antivirus, offre un servizio gratuito che analizza i file criptati e tramite un tool, scaricabile da questo indirizzo (la versione potrebbe però cambiare al modificarsi del virus), permette di decriptare un file che gli avete inviato e di scoprire la giusta chiave per farlo.

Collegatevi a questa pagina e tramite Sfoglia selezionate uno dei file criptati, nella Submission category scegliete Request for curing, inserite poi un indirizzo e-mail valido in cui ricevere la risposta. Visti i tempi di risposta, non utilizzate indirizzi e-mail temporanei. Per completare l'operazione premete Send.

Deve arrivarvi una prima mail di risposta che il file è stato ricevuto e che lo stanno analizzando per trovare la cura. Dopo qualche tempo vi deve arrivare una mail, come quella che vedete qui sotto, con il link per scaricare il tool di decriptazione e l'opzione giusta con cui avviarlo.

Se non ricevete la prima mail, dopo pochi minuti, provate a cambiare indirizzo di posta e rispedire il file, il primo gestore di posta che avevo utilizzato non mi aveva consegnato nessuna mail, in quanto ai tempi di risposta delle mail con la "cura" sono piuttosto variabili, se il metodo di criptazione è già conosciuto, ho letto di tempi di risposta intorno ai 30 minuti, se invece si tratta di una nuova variante, bisogna solo attendere e aspettare che scoprano la metodologia usata.

Io avevo provato, di sabato, a spedirgli un campione di file criptato che avevo trovato in rete e la risposta mi è arrivata lunedì mattina, quindi posso supporre che il sabato e la domenica non lavorino.

Il tool funziona da riga di comando, se tentate di avviarlo direttamente, senza fornirgli la giusta chiave, otterrete un messaggio come quello che vedete qui sotto.


Aprite quindi un prompt dei comandi (Start - Esegui - Cmd) e spostatevi nella cartella dove avete copiato il tool di decriptazione, scrivete ora il comando che avete ricevuto nella mail e premete invio.

Recupero dei dati criptati

Veniamo all'ultima fase, il recupero dei dati criptati dal virus.

Non è detto che questa fase vi riguardi sempre, se avete subito questo tipo d'infezione, ho trovato dei computer in cui il virus aveva bloccato tutto, ma non aveva ancora criptato i dati.

Se però, vi trovate con tutti i vostri documenti e le immagini con l'estensione cambiata e non più apribili da nessun programma, non provate a rinominarli o tentare di leggerli e modificarli con metodi strani, non servirebbe a niente. I documenti sono criptati e bisogna trovare il modo di scoprire la chiave giusta per poterli rendere nuovamente leggibili.

Dr. Web, produttore russo del noto antivirus, offre un servizio gratuito che analizza i file criptati e tramite un tool, scaricabile da questo indirizzo (la versione potrebbe però cambiare al modificarsi del virus), permette di decriptare un file che gli avete inviato e di scoprire la giusta chiave per farlo.

Collegatevi a questa pagina e tramite Sfoglia selezionate uno dei file criptati, nella Submission category scegliete Request for curing, inserite poi un indirizzo e-mail valido in cui ricevere la risposta. Visti i tempi di risposta, non utilizzate indirizzi e-mail temporanei. Per completare l'operazione premete Send.

 

Deve arrivarvi una prima mail di risposta che il file è stato ricevuto e che lo stanno analizzando per trovare la cura. Dopo qualche tempo vi deve arrivare una mail, come quella che vedete qui sotto, con il link per scaricare il tool di decriptazione e l'opzione giusta con cui avviarlo.

Se non ricevete la prima mail, dopo pochi minuti, provate a cambiare indirizzo di posta e rispedire il file, il primo gestore di posta che avevo utilizzato non mi aveva consegnato nessuna mail, in quanto ai tempi di risposta delle mail con la "cura" sono piuttosto variabili, se il metodo di criptazione è già conosciuto, ho letto di tempi di risposta intorno ai 30 minuti, se invece si tratta di una nuova variante, bisogna solo attendere e aspettare che scoprano la metodologia usata.

Io avevo provato, di sabato, a spedirgli un campione di file criptato che avevo trovato in rete e la risposta mi è arrivata lunedì mattina, quindi posso supporre che il sabato e la domenica non lavorino.

 

Il tool funziona da riga di comando, se tentate di avviarlo direttamente, senza fornirgli la giusta chiave, otterrete un messaggio come quello che vedete qui sotto.

 

Aprite quindi un prompt dei comandi (Start - Esegui - Cmd) e spostatevi nella cartella dove avete copiato il tool di decriptazione, scrivete ora il comando che avete ricevuto nella mail e premete invio.

 

Dopo che avete premuto Continue si avvierà una veloce scansione di tutte le partizioni del vostro disco fisso per cercare i file criptati.

Aspettate solo il messaggio conclusivo.

 

 

Io ho risolto semplicemente cosi:

  1. Ho scollegato il computer dalla rete , nel mio caso ho scollegato il cavo ethernet 
  2. Ho riavviato il pc ed ho premuto ripetutamente F8 fino alla schermata della modalita` provvisoria
  3. Ora ho aperto Start e nella barra di ricerca ho scritto Opzioni cartella
  4. In visualizzazione ho cliccato su Visualizza cartelle e file Nascosti
  5. Mi sono recato in C:\ProgramData ,ho cancellato tutti i file dentro la cartella temp e quelli nella cartella program data , nel mio caso sono apparsi questi file in basso a tutto che ho prontamente cancellato                                                         
  6. Ho aperto nuovamente Start e in cerca ho scritto msconfig
  7. In Avvio ho cancellato ctfmon.exe
  8. Riavviato in modalita` normale e connesso alla rete, tutto funzionante , se avete risolto ve ne accorgete subito perche` il virus vi chiude gestione attivita` ogni volta che lo vogliamo aprire.

 

 

Caricare Canzoni su YouTube senza problemi di Copyright

Quante volte ci è capitato che YouTube ci bloccasse i video con il suo copyright quando caricavamo una canzone come colonna sonora di un video?

http://raul-serrano.com/wp-content/uploads/2011/04/youtube-copyright-notice-sm.jpgCon questo nuovo metodo rivoluzionario non avrete più questi problemi!

Scaricate Audacity e il Codec per esportare in MP3.

Caricate il brano da inserire su Youtube nel programma Audacity e selezionatelo. Dopo recatevi su Effetti - Cambia intonazione. Nella finestra che si apre lasciate il tutto come è e cambiate solo i Semitoni nell'opposita schermata da 0,00 a 1,00. Fatto questo premete Ok e salvate il file esportandolo in Mp3 o come meglio credete!

 

In realtà al nostro orecchio il brano sembra tale e quale all'originale ma per Youtube non è così e non lo riconosce come Violazione Copyright!

 

Disabilitare AVG Secure Search su Firefox



Avete disinstallato AVG e le vostre ricerche vengono "filtrate" dalla ricerca sicura di AVG? Succede lo stesso quando facciamo una ricerca direttamente dalla barra degli indirizzi? Volete semplicemente disabilitare questa funzione di ricerca?Vediamo insieme come procedere risolvere il problema.




 

Per prima cosa scriviamo "about:config" (senza virgolette) nella barra degli indirizzi come se dovessimo collegarci al sito e schiacciamo invio; comparirà il seguente avviso; andiamo avanti cliccando sul pulsante "Farò attenzione, prometto":



Si aprirà una pagina con diverse impostazioni di configurazione:



Nella filtro di ricerca scriviamo "keyword.URL" (senza virgolette):



Selezioniamo il parametro con il tasto destro del mouse e scegliamo la prima voce "Modifica":



Incolliamo il seguente indirizzo e confermiamo con OK: Glossary Link http://www.google.com/search?ie=UTF-8&oe=utf-8&q=

Problema risolto!

 

Fonte: Computermania

Guardare la tv su internet

Capita che non abbiate un televisore in casa e avete voglia di guardare la tv ed avete a disposizione soltanto la vostra connessione internet, che fare? Semplice, basta andare nei posti giusti..Vi consiglio un sito internet che si chiama TvTube dove potrete accedere a numerosi canali televisivi come Rai1, Rai2, Rai3, Canale5 ecc ecc..

tv_tube.jpg

Face Your Manga

Il tuo avatar personalizzato facile facile





Carino, facile, e personalizzabile anche nella lingua da utilizzare per l'applicazione, questo sito consente di creare (e a pagamento anche di stampare...) il proprio mangatar.

Si possono personalizzare tutti gli aspetti, dai colori e forma di occhi, capelli e abiti, alle espressioni del viso o lo sfondo da usare.

Una volta terminata la tua composizione, non dovrai fare altro che compilare un form con il tuo indirizzo email, ed il tuo avatar ti verra' inviato per posta...

 

CLICCA QUI per creare il tuo avatar

Come sapere se un numero è TIM

Hai un abbonamento TIM che prevede delle chiamate scontate (o addirittura gratuite) verso i numeri dello stesso operatore. E così, ogni volta che qualcuno ti chiede di chiamarlo sul cellulare, cerchi sempre di sapere se il numero da chiamare appartiene o meno alla rete TIM.

Forse non lo sai, ma non c’è bisogno di fare indagini da investigatore privato per sapere se un numero è TIM o meno. Basta sfruttare degli appositi servizi gratuiti disponibili sia su Internet che tramite telefonino. Quali? Leggi le mie indicazioni su come sapere se un numero è TIM e lo scoprirai.


Se vuoi scoprire come sapere se un numero è TIM in maniera facile e veloce, collegati subito al sito Internet Verifica numero TIM di Telecom Italia e digita il numero di telefono da identificare nel campo di testo collocato accanto alla voce Inserisci il numero. Clicca quindi sul pulsante rosso VERIFICA (collocato in basso a destra) e nel giro di qualche istante riceverai l’esito del controllo.

Se il numero che hai sottoposto al servizio appartiene alla rete mobile TIM, comparirà il messaggio La linea [numero telefonico] è TIM. Se invece il numero controllato con Verifica numero TIM non dovesse risultare appartenente alla rete TIM, sarà visualizzato il messaggio La linea [numero telefonico] non è TIM. Facile, no?

Se non hai un computer a portata di mano e devi sapere se un numero è TIM con una certa urgenza, puoi sfruttare anche il servizio di identificazione dei numeri tramite telefonino. In questo caso, tutto quello che devi fare è chiamare il numero di telefono che vuoi identificare anteponendo ad esso il prefisso 456. Ad esempio, se il numero da identificare è 123456789, devi chiamare il numero 456123456789.

Ti risponderà un servizio automatico che ti dirà immediatamente se il numero chiamato appartiene alla rete mobile TIM oppure no. Il servizio è gratuito e può essere usato sempre: 7 giorni alla settimana e 24 ore al giorno. Basta avere campo e si può sapere immediatamente se il numero da chiamare è TIM o no.

Come sapere se un numero è Vodafone

Devi chiamare un numero di cellulare e vuoi scoprire se si tratta di un numero Vodafone per poter approfittare delle promozioni previste dal tuo piano tariffario? Non occorre avventurarsi in complicate ricerche o usare dei servizi a pagamento.

Vodafone mette a disposizione di tutti i suoi utenti un apposito servizio gratuito che permette di scoprire se un determinato numero appartiene alla sua rete o meno. Per scoprire come sapere se un numero è Vodafone avvalendotene, leggi le indicazioni che sto per darti.


Per sapere se un numero è Vodafone, non devi far altro che rivolgerti al servizio 4563 che ti permetterà di scoprire gratuitamente se un numero appartiene alla rete del tuo stesso gestore o meno. Per usarlo, ti basta chiamare il numero 4563 e seguire le istruzioni che ti verranno dettate dal disco automatico.

Dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto del servizio, premi quindi il tasto 2 sulla tastiera del tuo telefonino per accedere all’identificazione dei numeri e, dopo che ti viene richiesto, digita il numero che vuoi sottoporre ad analisi per sapere se è Vodafone oppure no. In pochi secondi, avrai il riscontro desiderato.

Se vuoi scoprire come sapere se un numero è Vodafone ma non hai tempo o voglia di fare delle telefonate, puoi sfruttare il servizio 4563 anche tramite SMS. Avvia quindi la creazione di un nuovo messaggio testuale sul tuo telefonino, digita al suo interno il numero che vuoi identificare e invialo al 4563.

Nel giro di pochissimi secondi (ammesso che la ricezione del telefono sia buona), riceverai un SMS di risposta che ti dirà se il numero spedito come testo del messaggio appartiene alla rete Vodafone o meno. Anche nel caso degli SMS, il servizio 4563 è completamente gratuito.

Come sapere se un numero è Wind

Hai appena acquistato un nuovo telefonino con contratto Wind e, per rientrare della spesa, hai deciso di chiamare solo i numeri dello stesso gestore per i quali è prevista una tariffazione agevolata. Bene, ma come fai a sapere se i numeri che devi chiamare appartengono alla rete Wind o no? Provo a risponderti io.

Probabilmente non ne sei ancora al corrente ma ci sono diversi servizi che permettono di scoprire se un determinato numero di cellulare fa parte della rete Wind o meno. Per usarli bastano un telefonino e meno di un minuto di tempo libero. Allora, sei pronto a scoprire come sapere se un numero è Wind?


Hai diverse opzioni per scoprire come sapere se un numero è Wind. La prima che ti consiglio, e probabilmente quella più semplice da sfruttare, prevede l’utilizzo del servizio di identificazione dei numeri di telefono attraverso il telefonino. Avvia quindi una nuova chiamata e chiama il numero che vuoi identificare anteponendo ad esso il prefisso 456.

Ad esempio, se il numero che vuoi identificare è 123456789, devi fare una chiamata al numero 456123456789 e un servizio automatico ti risponderà dopo pochissimi istanti dicendoti se il numero richiesto appartiene alla rete Wind o meno. Il servizio è gratuito e può essere usato da qualsiasi smartphone o cellulare.

Se non hai il telefonino a portata di mano (ad esempio perché è sotto carica), puoi sapere se un numero è Wind anche usando il telefono fisso di casa. In questo caso, devi fare una chiamata al numero da identificare anteponendo ad esso due prefissi: 1088 (oppure 1055) e 456.

Ad esempio, se il numero che vuoi identificare è 123456789, devi fare una chiamata al numero 1088456123456789 (oppure 1055456123456789) e un servizio automatico ti risponderà dicendoti se il numero richiesto appartiene alla rete Wind o meno. Il servizio funziona solo se hai un abbonamento Wind/Infostrada a casa o se ne richiedi espressamente l’attivazione.

Come sapere se un numero è Tre

Il tuo telefonino non aveva mai abbastanza campo e così hai deciso di cambiare gestore, ora hai un abbonamento Tre e il tuo nuovo piano tariffario prevede delle chiamate gratuite verso tutti i numeri dello stesso gestore. Ottimo, ma come sapere se un numero è Tre prima di chiamarlo e rischiare di “dissanguare” il credito telefonico?

Non preoccuparti. In realtà esiste più di un modo per scoprirlo, sia da computer che da cellulare. Tutto quello che ti occorre sono cinque minuti di tempo libero e il numero da identificare per scoprire se appartiene alla rete mobile di Tre o meno. Ecco come fare più in dettaglio.


Se vuoi scoprire come sapere se un numero è Tre ed hai un PC connesso ad Internet a portata di mano, non perdere altro tempo e collegati subito al sito Internet di Tre Italia, in cui troverai un servizio denominato È un 3? che ti permetterà di scoprire proprio se un determinato numero appartiene alla rete Tre o meno.

Per controllare un numero di cellulare sul sito di Tre, digita il suo prefisso nel campo Prefisso, il resto del numero nel campo Numero e fai click sul pulsante Avvia verifica che si trova in basso a sinistra per ricevere l’esito della ricerca. Nulla di più facile!

Se hai a disposizione solo il tuo cellulare e non vuoi rinunciare all’opportunità di sapere se un numero è Tre, utilizza il servizio 456. Avvia quindi una chiamata al numero da identificare anteponendo ad esso il prefisso 456 e un servizio automatizzato ti risponderà dicendoti se il numero chiamato fa parte della rete Tre o meno.

Ad esempio, se il numero da identificare è 123456789, tu devi chiamare il numero 456123456789 e nel giro di pochissimi secondi avrai la risposta alla tua domanda. Il servizio funziona con qualsiasi telefonino ed è assolutamente gratuito.

Ricaricare il cellulare con un dito!

 

iPhone, Nexus One, HTC qual’è il migliore cellulare?

Nessuno di tutti questi. Il migliore cellulare è quello che non si scarica mai, ed è per questo che oggi voglio parlavi di questo concept davvero fantastico.

 

“E’ davvero seccante quando in caso di necessità il nostro dispositivo risulta morto a causa della batteria scarica” questo più o meno devono aver pensato Song Teaho & Hyejin Lee che hanno realizzato questo concept.

Il tutto è bastato su delle leggi della fisica, come spiegato dalle immagini sottostanti

Lettore CD o DVD non funziona

Mi è capitato diverse volte svolgendo il mio lavoro di ricevere il seguente reclamo : ” Su risorse del computer non mi vede più il lettore CD ROM ! ” .  Questo problema è conosciuto ed è un annoso difetto che ha il sistema operativo Microsoft sui driver dei lettori CD/DVD. La soluzione sta nel registro di sistema.

cdrom Lettore CD o DVD non funziona

 

La maggiorparte delle cause che generano questo errore si trova nel fatto che chi ha un computer comincia ad installarci decine di software che è abituato ad usare. Magari non rendendosi conto che installando il loro software di masterizzazione preferito, avendone già un altro caricato, generano un dubbio in Windows che non riconosce più la bontà del suo driver e lo segnala come in conflitto.

Per verificare la possibilità di usare questo trucco dovete aprire Gestione Periferiche. Su xp ci si arriva cliccando Sistema da Pannello di Controllo per trovarlo poi nella sezione Hardware. Su Vista bisogna cliccare col tasto destro su Computer e selezionare Proprietà, nella finestra che appare selezionare dalla lista di sinistra Gestione dispositivi. Nella lista delle vostre periferiche dovrebbe esserci alla voce lettore CD un bel punto esclamativo.

cd rom Lettore CD o DVD non funziona

La soluzione da me testata e funzionante per i sistemi operativi Windows 2000, xp e Vista è la seguente:

1 – Aprire il registro di sistema con Start -> Esegui -> Regedit + invio.

2 – Cercare la seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Control\Class\{4D36E965E325-11CE-BCF1-08002BE10318}

3 -Una volta trovata evidenziare i valori UpperFilter e LowerFilter e cancellarli premendo il tasto “canc”

4 – Riavviare e verificare il funzionamento del lettore CD/DVD.

Per chi ha sistemi obsoleti come Windows 98 o Me bisogna disinstallare la periferica da Gestione Periferche e riavviare il computer, ma non assicuro che funzioni perfettamente.

Se queste soluzioni non vanno a buon fine bisogna vedere se è un errore hardware. In questo caso bisogna intervenire sui cablaggi e sui settaggi hardware prima di decretare che il lettore sia guasto e da sostituire.

Slick Ball, riesci a non far cadere la pallina nel vuoto?

Oggi facciamo qualcosa di rilassante..ve lo ricordate voi quelo giochino dove bisognava guidare una piccola pallina lungo dei ponti sospesi nel vuoto? Dai come no..bisognava attraversare lunghe passerelle, scendere scale, attraversare ponti ecc..Ok forse è meglio giocarci  eh eh.

 

slick-ball.jpg

 

Basta andare sul sito Slick Ball e iniziare a giocare.

 

Vi dovete solo muovere con le frecce direzionali sulla tastiera, ma attenzione a non far cadere la pallina nel vuoto ok? Il giochino è ben fatto e poi la grafica tridimensionale e l'ambientazione rendono il gioco ancora più accattivante!

Buo divertimento, ciao belli!

Torus è un impressionante gioco del Tetris in 3D realizzato in HTML 5

Da quando è nato il Tetris, la maggior parte delle varianti in giro si assomigliano molto. Normalmente si guarda un “muro” di mattoni frontalmente sul nostro schermo. Torus prende questo concetto e lo butta via; come si può immaginare dal nome (vuol dire anche circolo) o dall’immagine, questo clone di Tetris si gioca su una superficie 3D ad anello.

Si ruota lentamente l’anello stesso con i tasti freccia, mentre un pezzo simile a quelli del Tetris scende lentamente dall’alto. Non appena si realizza una linea continua, questa scompare.

Non tutti i pezzi sono simili a quelli del  Tetris, alcuni non ci sono nel gioco originale ma vanno bene per la forma tridimensionale e ad anello di questo gioco.

Torus è ideale per giocarci in ufficio, perché non ha  nessuna colonna sonora. Il gioco è molto tranquillo. È anche molto molto lento (cosi lento da doverlo ribadire un’altra volta) in modo da potete tranquillamente alzare la testa dallo schermo per un attimo per vedere se arriva qualcuno e tornare tranquillamente a giocare. Inoltre, non appena il gioco perde lo stato attivo, si mette automaticamente in pausa.

L’ho voluto segnalare perché si tratta di un’impressionante dimostrazione della potenza dell’HTML5. Se fosse un po’ più veloce, avrebbe il potenziale per creare dipendenza.

Convertire online documenti,immagini,musica e video in altri formati in modo facile e veloce

Quando si parla di convertire file in altri formati viene subito in mente agli utenti di scaricare programmi e applicazioni sviluppate e distribuite appositamente per soddisfare questo bisogno ed eseguire operazioni su di essi.

Applicativi per Windows e servizi web gratuiti,in rete sono facilmente reperibili,scaricabili ed utilizzabili.

Il sito web che vedremo oggi è forse il più consigliato personalmente per tutta quella fascia d’utenza presente in rete meno esperta e poco smanettona.

Si tratta di fileminx,ovvero un servizio web gratuito,veloce e molto semplice da utilizzare attraverso il quale sarà possibile convertire documentiimmaginimusica e video in tanti formati differenti senza scaricare e installare nessun programma sul PC.

Infatti il processo è immediato avvenente tutto nel proprio browser.Vediamo in semplici step come funziona fileminx e come effettuare una conversione di un file.

Per prima cosa bisognerà recarsi sul sito ufficiale,dopo di che cliccare sul pulsante browse per selezionare dal proprio computer il file che si desidera convertire.Nel passo numero 2 si dovrà decidere il formato di destinazione che sarà utilizzato per la conversione.

Sia per quanto riguarda i documenti,immagini,musica e video,i formati disponibili sono in grande quantità e la scelta di certo non manca.Dopo aver scelto dunque il formato cliccando il relativo pulsante si passerà automaticamente al passo 3 dove verrà eseguita la conversione e verrà reso disponibile il download del file appena convertito.

A differenza di tanti altri servizi web e gratuiti,fileminx non richiede nessuna registrazione o indirizzo email per essere utilizzato,è al 100% gratuito,supporta file di dimensioni non superiori ai 50 MB,offre una conversione davvero molto veloce ed è un servizio pienamente essente da virus.

Se magari non si è sicuri di poter convertire un determinato formato di file,sulla colonna di sinistra vi è un elenco completo su tutto ciò che è supportato.fileminx è forse uno dei migliori servizi di conversione online che io abbia mai provato per la sua semplicità,completezza e velocità.

PortableApps 1.5.2

PortableApps Suite è una collezione di applicazioni opensource che sono state opportunamente riconfigurate per poter funzionare senza problemi, ad esempio, all'interno di una chiave USB. All'interno del pacchetto sono contenuti programmi per la navigazione in Rete (Firefox), un client di messaggistica istantanea (Gaim), la suite OpenOffice, un client di posta elettronica (Thunderbird), un antivirus (ClamWin), un'utility per il backup.

Tutte le applicazioni non necessitano di alcuna installazione e sono richiamabili attraverso il comodo menù di PortableApps Suite.

La versione che ti propongo include solamente l'interfaccia di PortableApps. Per installare i vari programmi della suite opensource ti suggerisco di consultare l'articolo sotto-istante
Sito web del produttore: http://portableapps.com/suite

Gestire ed utilizzare le applicazioni "portabili"

Un'applicazione è detta "portabile" quando è in grado di funzionare da qualunque supporto rimovibile (ad esempio, CDROM, chiavette USB, memorie flash, floppy disk,...) senza richiedere l'installazione sul disco fisso. Com'è ovvio, un'applicazione "portabile" potrà essere eseguita esclusivamente sui sistemi operativi per i quali ne è garantita la compatibilità. Tuttavia, una vera applicazione “portabile” - una volta avviata dal supporto rimovibile prescelto – non opererà alcuna modifica alla configurazione del sistema. Il software, ad esempio, non installerà file aggiuntivi sul disco fisso né varierà la configurazione del registro di sistema o di altre aree che regolano il funzionamento di Windows.

Le applicazioni sviluppate per il sistema operativo di Microsoft, in genere, non sono portabili dal momento che le procedure d'installazione aggiungono spesso dei file nelle cartelle di sistema ed interagiscono pesantemente con il registro. Proprio il registro di Windows è utilizzato, sin dall'uscita delle prime versioni del sistema operativo, per memorizzare informazioni sulla configurazione di ogni singolo programma installato. Inoltre, nel caso in cui sul sistema siano attivati più account, nel registro sono di solito conservati dati differenti per ciascun utente che utilizza Windows così come ogni singola applicazione.

Un'applicazione, per divenire “portabile”, deve quindi astenersi dall'utilizzare il registro di sistema ed evitare il caricamento di qualunque file sul sistema in uso che, alla chiusura del programma, non deve risultare in alcun modo modificato. In genere, quindi, un'applicazione portabile provvede a memorizzare file temporanei e file di configurazione direttamente nel supporto rimovibile.

In queste pagine presentiamo PortableApps, una delle piattaforme più valide per la gestione delle applicazioni portabili. Uno dei principali vantaggi derivanti dall'utilizzo di soluzioni come PortableApps consiste nel fatto di avere modo di portare sempre con sé, ad esempio una semplice e sempre più comune chiavetta USB, gli elenchi dei propri siti web preferiti (bookmarks), gli archivi della posta elettronica, modelli e documenti pronti per essere editati senza la necessità di installare alcunché.


La soluzione di PortableApps

Per avere a disposizione una collezione delle più apprezzate ed utilizzate applicazioni opensource all'interno, ad esempio, della propria chiavetta USB, è possibile impiegare la soluzione proposta da PortableApps.com. Il sito, oltre ad offrire le ultime versioni portabili delle più famose applicazioni, mette a disposizione un ottimo gestore per l'avvio dei vari software: si tratta di una comoda interfaccia, che ricorda da vicino il menù “Start” di Windows, attraverso la quale si possono eseguire i programmi, eliminarli oppure aggiungerne di nuovi.
Il componente software che permette l'avvio e la gestione delle applicazioni, può essere memorizzato su qualunque supporto rimovibile, insieme con i programmi in versione “portabile”.

Per installare PortableApps sull'unità rimovibile prescelta, è sufficiente prelevare il pacchetto d'interesse (Platform only, Suite light, Suite standard), eseguirlo quindi seguire la procedura passo-passo. Per poter avere a disposizione sia il gestore dei programmi sia le applicazioni in lingua italiana, suggeriamo di utilizzare il pacchetto d'installazione “Platform only”, scegliere l'italiano infine specificare la lettera identificativa corrispondente all'unità all'interno della quale si desidera inserire le applicazioni portabili.

Per avviare il “manager” delle applicazioni di PortableApps, sarà poi sufficiente fare doppio clic sul file eseguibile StartPortableApps.exe contenuto nell'unità rimovibile. Nel caso in cui la funzionalità “autorun” di Windows dovesse risultare abilitata, PortableApps verrà automaticamente avviato grazie all'aggiunta di un apposito file autorun.inf nella directory radice dell'unità stessa.

Il menù che apparirà a video, sul lato destro dello schermo, permetterà di avviare le varie applicazioni portabili, accedere alle cartelle Documenti, Musica, Immagini e Video create nell'unità rimovibile, effettuare il backup del contenuto del supporto, accedere alle opzioni ed avviare delle ricerche locali o sul web.

La versione “Platform only” di PortableApps ha la prerogativa di essere multilingua e quindi di permettere la visualizzazione dell'interfaccia interamente in italiano. In questo caso, però, non verrà proposta alcuna applicazione portabile in elenco: l'utente dovrà aggiungere manualmente quelle di proprio interesse.

Il menù principale di PortableApps. Nel caso in cui si sia installata la versione “Platform only” multilingua del pacchetto, le applicazioni portabili dovranno essere aggiunte manualmente.

Utilizzare la suite PortableApps in modo sicuro

Per utilizzare in tutta sicurezza l'unità rimovibile all'interno della quale si installa la suite PortableApps, è bene impiegare alcune semplici precauzioni. In primo luogo, è indispensabile che sul personal computer sia installato un valido software antivirus. Nel caso della chiavetta USB o dell'unità PortableApps, è caldamente consigliata l'installazione di un programma antivirus portabile come ClamWin accertandosi di mantenere sempre aggiornate i suoi archivi delle definizioni virali.
Va inoltre tenuto presente che, nel caso in cui si dovesse connettere l'unità PortableApps ad un sistema sul quale siano presenti dei malware, anche il disco rimovibile potrebbe essere a sua volta infettato. E' quindi sempre opportuno verificare con attenzione che sul sistema al quale si prevede di connettere l'unità rimovibile, ad esempio la chiavetta USB PortableApps, non siano presenti delle minacce. Una soluzione può essere quella di avviare preventivamente una scansione del computer.

Prima di rimuovere l'unità di PortableApps è indispensabile cliccare sul pulsante “eject”, così come spiegato più avanti: è assolutamente sconsigliato disconnettere l'unità disco senza prima aver chiuso tutte le applicazioni portabili.

Come suggeriscono gli stessi autori della suite PortableApps, è anche ragionevole effettuare – su base periodica – un backup dei dati presenti nell'unità disco ricorrendo alla funzionalità integrata nel menù del programma.

Come effettuare chiamate anonime da fissi e mobili

http://www.secret0.com/image/cache/articoli_foto_foto_872_1816-500x500.jpg

Se volete effettuare chiamate ad un vostro amico o conoscente senza far apparire il vostro numero telefonico potete utilizzare le combinazioni di numeri e simboli riportate di seguito. Sicuramente un ottimo modo per poter fare scherzi agli amici, anche sé saranno in pochi coloro che ancora non conoscono questi accostamenti. Di seguito vi indico come poterlo fare sia con telefoni fissi che con mobili.  

INDICAZIONI PER MOBILI:
Per effettuare chiamate anonime da tutti gli operatori Tim,Vodafone,Wind,Tre, vi basta anteporre la stringa #31# al numero da chiamare. Ad esempio, se dovete chiamare il numero 330 1234567 dal telefonino, in maniera anonima, dovrete inserire la seguente sequenza di numeri #31#3301234567.

INDICAZIONI PER FISSI:
Per effettuare chiamate anonime da tutti i telefoni di rete fissa, vi basta anteporre la stringa *67# al numero da chiamare. Ad esempio se dovete chiamare il numero 06 123456 in maniera anonima, dovrete semplicemente digitare la seguente sequenza di numeri *67#06123456.

Foofind: motore di ricerca Peer to Peer

Foofind è un ottimo motore di ricerca “legale” di links per il download dalle reti P2P che mostra i collegamenti già esistenti su Internet, senza ospitare il contenuto.

 

Questo search engine è in grado di ricercare e filtrare i risultati per file Torrent, files situati sulla rete Gnutella (Limewire) e Ed2k (eMule) file in streaming e links per il download diretto.

Nel momento in cui sto scrivendo, il motore di ricerca foofind, ha già indicizzato 38,513,611 files.

Curiosità: pensate che il suo programmatore Pablo Soto, il più grande esperto spagnolo di programmi P2P, in passato è stato denunciato dalle case discografiche per violazione del Copyright che gli è costato un rimborso di 13 milioni di euro

Lyreach.com: ma quella canzone che fa…

E' un servizio gratuito che permette di trovare il titolo di una canzone di cui ricordi soltanto alcune parole

Basta andare sul sito e digitare le parole che si ricordano all’interno dell’apposito campo di ricerca per veder apparire un menu a tendina con i risultati in tempo reale.

Inoltre vi mostra anche il testo della vostra canzone, il titolo, l’artista; inoltre in basso troverete un piccolo lettore multimediale dove sarà possibile ascoltare la canzone scelta.

MoodTurn - Rilassarsi con suoni ed immagini della natura



MoodTurn è splendida applicazione web con la quale rilassarsi ascoltando suoni ambientali e contemplando immagini zen.

Il servizio già inserito tra i miei preferiti, ci consente di effettuare una pausa benefica e rigenerante sceglierendo tra 4 temi naturalistici a disposizione: Rainforest, Birds, Storm, Beach.

Ottima idea per le persone che intendono scaricare lo stress accumulato durante tutta la giornata!

Come nascondere file in modo da non essere visibili in nessun modo

Con questo piccolo tutorial mostrerò come creare dei file che non sono accessibili dal computer, è come se non esistessero. Allora, cominciamo, innanzitutto apriramo il cmd.exe (andiamo su start -> esegui -> cmd->invo).
Ora, spostiamoci in C digitando cd C:
creiamo una cartella

mkdir nuova_cartella

entriamoci dentro

cd nuova_cartella

Ora creiamo un file (questo verrà visualizzato)

notepad file.txt

e scriviamoci dentro quello che vogliamo (ad esempio ‘questo file verrà visualizzato’).
Ora creiamo un altro file, però nascosto

notepad file.txt:file_nascosto.txt

e scriviamoci dentro qualcosa (ad esempio ‘questo file è nascosto’).
Ora, provando a digitare dir per vedere i file elencati ci sarà soltanto il file creato inizialmente (cioè file.txt). Infatti questo è il risultato

Directory di C:nuova_cartella

31/07/2009  13.42    <DIR>          .
31/07/2009  13.42    <DIR>          ..
31/07/2009  13.43                30 file.txt
               1 File             30 byte
               2 Directory  80.560.893.952 byte disponibili

Ora, però, se dal terminale digitiamo notepad file.txt ci verrà aperto il file creato inizialmente (quello con scritto ‘questo file verrà visualizzato’), mentre se facciamo ad esempio notepad file.txt:file_nascosto.txt ci verrà aperto il file nascosto, quello con scritto ‘questo file è nascosto’. Però esso non è visibile, sappiamo solo noi che esiste, ma gli altri no.

Possiamo fare la stessa cosa con qualsiasi tipo di file. Per esempio possiamo nascondere il file.exe. Ad esempio, spostiamo in nuova cartella un file.exe (che chiamiamo file.exe). Poi digitiamo

type file.exe > file.txt:file.exe

Ora eliminiamo file.exe e digitiamo start ./file.txt:file.exe vedrete che ci verrà aperto il file.exe che avevamo copiato prima e che poi abbiamo eliminato. Il file è presente nella cartella, ma è sempre nascosto, come ho detto in precedenza, rimarrà visibile sempre e soltanto il file.txt di prima, gli altri file sono nascosti, e solo noi sappiamo che esistono, non possono essere visualizzati.
La stessa cosa si può fare con gli mp3, o qualsiasi altro file.

Questo discorso vale anche per le cartelle ovviamente, cioè possiamo nascondere le cose usando la directory

type file.exe mia_directory:file.exe

Savevideo.me sito per scaricare video da Youtube, Metacafe, Dailymotion ed altri…

Savevideo.me è un nuovo sito web con cui e’ possibile scaricare video dai diversi siti di video-streaming che la rete ci offre.

Savevideo.me al momento supporta: YouTube, Dailymotion, Metacafe, Veoh, Flickr, Google Video e Blip.tv.

 

Per utilizzarlo basta inserire un link di un video nell’apposito campo di ricerca (non ci si può confondere perchè è enorme) e cliccare su “Download” per ottenere il link del video scaricabile in FLV, MP4, MOV, AVI o 3GP.

Per aprire i file in formato .FLV è necessario un player apposito, per la riproduzione vi consiglio software gratuiti come VLC Player oppure GOM Player (se il video non dovesse avere l’estensione in .flv rinominatelo).

Savevideo.me è gratuito e non richiede alcuna registrazione.

Vai al sito: SAVEVIDEO

Scaricare Mp3 direttamente da Youtube senza l'uso di software

Su YouTube è facile imbattersi in videoclip musicali. Trovarli è molto semplice: basta cercare il nome della canzone che vogliamo sentire o il nome del nostro cantante preferito fra i video di YouTube.

Collegati sul sito Internet di VidtoMP3 e copia l’indirizzo Web del video di YouTube nel campo di testo vuoto sotto la scritta Enter Video url below. Non ti resta che fare click sul pulsante Download per avviare il processo di estrazione della traccia audio dal video.

Scaricare audio da un video

Al termine del processo, fai click sulla voce Download MP3. Nella pagina Web che si apre, fai click sul pulsante Download MP3 per scaricare la traccia audio estratta dal video in formato MP3 sul tuo computer.

Puoi fare scaricare la traccia audio estratta dal video anche ai tuoi amici, dicendo loro di collegarsi al collegamento indicato in Link to this Page.

Scaricare audio da un video

 

Per chi volesse provare un’altro sito, che molte volte risulta anche più veloce di VidtoMp3, può provare FLVTO.com.

La procedura è la stessa del precedente sito, inserite il link del video youtube, nel campo apposito di FLVTO.com e cliccate in basso a destra sul bottone rosso NEXT, attendete che il sito faccia tutto, l’operazione dure meno di un minuto, e senza cliccare nulla, vi sarà chiesto dove salvare il vostro mp3, o in alternativa se il download non parte, cliccate su “click the direct link”. Semplice vero?

Come aumentare l’indice delle prestazioni di Windows Vista

Windows Vista ha introdotto una funzionalità per classificare e migliorare le prestazioni del computer. Si tratta del WEI acronimo di Windows Experience Index cioè di un indice che classifica l’hardware del nostro Pc. Questo indice può, in alcuni casi, non soddisfare l’installazione di alcuni software così da vanificarne l’utilizzo. E’ però possibile modificare tale punteggio facendo credere a Vista di avere un hardware più performante.

Ecco come fare:

è necessario editare il file xml più recente che si trova nella cartella C:\Windows\Performance\WinSAT\DataStore\ con un editor di testo. (Ricordatevi di disabilitare l’UAC).
trovare le seguenti linee e modificarne il punteggio:
<SystemScore>2SystemScore>

<MemoryScore>4.5MemoryScore>

<CpuScore>4.7CpuScore>

<CPUSubAggScore>4.7CPUSubAggScore>

<VideoEncodeScore>3.4VideoEncodeScore>

<GraphicsScore>2.0GraphicsScore>

<GamingScore>3.1GamingScore>

<DiskScore>5.3DiskScore>

Salvare il file e verificare il cambiamento in Pannello di controllo \ Sistema e manutenzione \ Sistema \ Controllare i punteggio base di Indice prestazioni Windows del computer.
Nel caso in cui commettiate qualche errore nello scrivere nel file NON DOVETE PREOCCUPARVENE: cancellate il file ed effettuate un nuovo calcolo del punteggio.

Autodistruzione di note con PrivNote

Grazie a PrivNote è possibile creare note che possono essere visualizzate una sola volta.

Cerchiamo un servizio che ci permetta di inviare informazioni da un amico dando la possibilità di visualizzarle una sola volta? Allora, PrivNote www.privnote.com è proprio quello che fa per noi.

PrivNote è un servizio online gratuito ci permette di salvare del testo all'interno del sito scrivendo nel campo Write your note below.

 

Spuntando la voce Notify me when this note gets read e inserendo la nostra e-mail verrà inviata una e-mail al nostro indirizzo di posta per notificare la lettura della nota.

Verrà rilasciato un link dal quale la nota sarà accessibile. Dopo che la nota sarà stata visualizzata, verrà eliminata in maniera definitiva dal database di PrivNote, ed a chi proverà a visualizzarla nuovamente, verranno rilasciate informazioni riguardo a chi la aveva visualizzata per primo, quali l'indirizzo IP e l'ISP di appartenenza.

L'aspetto più interessante di PrivNote è che tutto lo scambio di dati avviene tramite connessione sicura HTTPS: le informazioni trasferite in questo modo sono quindi criptate, ed indecifrabili a meno di non possedere l'URL diretto alla risorsa.

Di contro, non è pensabile di fare affidamento sulla funzionalità di autodistruzione, perlomeno non in senso stretto: ad esempio, niente impedisce al destinatario di copia-incollare il testo, oppure catturare uno screenshot della videata per archiviare permanentemente il messaggio ricevuto.

Impossibile eliminare il file, come eliminare i file bloccati

Quante volte nella nostra vita di utenti Windows c’è capitato di voler eliminare un file e Windows invece non c’è lo faceva eliminare dicendoci “Questo file è già in uso da un’altro programma”, possiamo cercare quanto vogliamo, tanto questo famoso programma non lo troveremo mai.

Oggi vi insegno ad eliminare i file in uso da altri programmi senza utilizzare programmi aggiuntivi, ma con l’uso solo di un piccolo trucco.

La prima cosa da fare è conoscere il nome completo del file, con compresa anche l’estenzione, ecco come fare:

  • Apriamo una qualsiasi cartella e apriamo il menù a tendina “Strumenti”
  • Ora apriamo “Opzioni cartella”
  • Dirigiamoci nella scheda “Visualizzazione”
  • Togliamo la spunta alla voce “Nascondi le estensioni dei file per i tipi di file conosciuti” come vedete rappresentato nell’immagine.

 

Una volta che siamo a conoscenza del nome esatto del file andiamo ad aprire il Blocco Note e creiamo un file, anche vuoto, e salviamolo con il nome esatto del file che vogliamo eliminare (in una cartella diserva da quella del file in questione). Se avete fatto tutto correttamente dovrete avere un file con il solito nome, la solita estensione, e la solita icona del file da eliminare.

Ora trascinate il file che avete appena creato nella cartella dove si trova il file da eliminare, Windows vi comunicherà che c’è già un file con lo stesso nome, e vi chiederà se volete sostituirlo, diti di si e il file verrà sostituito (e quindi eliminato) con il file copia di vostra creazione.

Quiz per la patente online

Ormai internet ci aiuta in ogni campo della nostra vita quotidiana, in questo caso può aiutarci anche a prendere la patente. In questo periodo moltissimi ragazzi saranno sui libri a studiare la parte teorica e ad esercitarsi con i quiz, non sapendo che tutto questo si può fare anche comodamente su internet.

Esercitarsi con i quiz per la patente su internet è sicuramente un metodo più veloce, pratico e meno noioso per studiare, infatti mentre studiate potete ascoltare la musica e tenere sotto controlli i vostri account sui social network.

 

Un sito che permette di esercitarsi con i quiz è http://www.scuolaguida.it/, dove potrete esercitarvi con i quiz per prendere la patente della macchina o del motorino.

Qui oltre a studiare la teoria, potrete trovare delle importanti informazioni che riguardano la parte burocratica della licenza di guida, ovvero potrete consultare la normativa vigente e sapere esattamente cosa fare per poter finalmente guidare la macchina.

 

Scorciatoia da tastiera per la Rimozione Sicura dell'Hardware!

In un mondo sommerso da memorie esterne dove tutti possiedono un paio di chiavette USB, il lettore MP3, la memoria del telefonino e quella della macchina fotografica, la procedura per la rimozione sicura dell'Hardware, a fronte dei 5 o 6 (sei) click necessari per portare al termine l'operazione è sicuramente una delle noie quotidiane che Windows ci offre.


Per rendere la procedura meno frustrante andremo a creare una scorciatoia da tastiera che ci consenta di risparmiare una manciata di click. Ecco come procedere

1. Clicchiamo con il pulsante destro del mouse su uno spazio vuoto del desktop, dal menu a tendina selezioniamo: Nuovo -> Collegamento.

2. Nella input box apparsa incolliamo la seguente stringa:

RunDll32.exe shell32.dll, Control_RunDLL hotplug.dll

3. Clicchiamo su avanti, ci verrà chiesto il nome da associare al collegamento, scriviamo Rimozione Sicura.

4. Possiamo finalmente associare al collegamento una scorciatoia da tastiera cliccando con il tasto destro sull'icona del collegamento, dal menu a tendina selezioniamo -> Proprietà -> Tab Collegamento -> Tasti di scelta rapida e inseriamo una lettera da associare all'azione. Premiamo CTRL + ALT + LETTERASCELTA per saltare alla finestra di rimozione sicura.

Come prolungare la Durata della Batteria del tuo Cellulare

Come prolungare la durata della batteria del tuo cellulare

Il telefono fisso sta lentamente scomparendo dalle nostre case sostituito dal cellulare, con l'indubbia comodità di essere trasportabile ovunque, ma nonostante i progressi della tecnologia delle batterie, la sua autonomia dipende molto da come sappiamo sfruttare al massimo la sua batteria.

La vita della batteria dipende da due distinte ( ma collegate ) considerazioni: come far durare più a lungo la batteria tra una ricarica e l'altra, e come prolungare la vita stessa della batteria nel tempo.

AUMENTA IL TEMPO TRA LE RICARICHE

# 1 - Tieni il telefono spento. Se non hai intenzione di rispondere al telefono mentre stai dormendo o dopo l'orario di lavoro, è sufficiente spegnerlo. Fai lo stesso se sei in una zona senza segnale (in metropolitana o in una zona remota), la funzione di roaming, costantemente alla ricerca di un operatore disponibile, esaurisce rapidamente la batteria. Alcuni cellulari hanno una funzione automatica di risparmio energia, ma normalmente ci vogliono circa 30 minuti con assenza di segnale prima che intervenga, nel frattempo una parte della carica della batteria è stata utilizzata inutilmente.

# 2 - Spegni la funzione vibrazione, e utilizza solo la suoneria. La vibrazione assorbe molta energia dalla batteria, tieni anche il volume della suoneria più basso possibile.

# 3 - Spegni la retro-illuminazione dello schermo, se devi proprio usarla abbrevia il tempo di spegnimento automatico, di solito, uno o due secondi saranno sufficienti, alcuni telefoni dispongono anche di un sensore di luce ambiente, che gestisce in automatico la retro-illuminazione.

# 4 - Evita l'uso di funzioni inutili. Se sai di non poter ricaricare subito il tuo cellulare, non utilizzare la fotocamera, il flash, la connessione Internet o il bluetooth.

# 5 - Utilizza la modalità GSM, l'uso del telefono 3G / Dual Mode scarica la batteria molto più rapidamente rispetto all'utilizzo della sola modalità GSM, verifica sul manuale del tuo telefono e vedrai due diversi tempi di durata della batteria, di solito il 50% in più se utilizzi la modalità GSM.

PROLUNGA LA VITA DELLA BATTERIA.

# 1 - Inizializza correttamente una nuova batteria. Le nuove batterie dovrebbero essere caricate completamente prima del loro primo utilizzo, per ottenere la massima capacità. Le batterie al Nickel devono essere caricate per 16 ore consecutive e poi eseguire 2-4 cicli completi di carica / scarica, mentre le batterie al Litio dovrebbero essere caricate per circa 5-6 ore. Ignora l'avviso del telefono che ti informa che la batteria è piena, questa indicazione è errata se la batteria non è inizializzata.

# 2 - Non surriscaldare la batteria. La batteria durerà molto più a lungo se verrà utilizzata a temperatura ambiente, niente deteriora maggiormente una batteria come l'esposizione a temperature elevate. Quindi evita l'esposizione al sole e controlla con la mano la temperatura della batteria anche durante la ricarica, se ti sembra troppo calda, potrebbe dipendere da un malfunzionamento del caricabatterie, in poco tempo esaurirebbe la vita della batteria.

# 3 - Carica correttamente la batteria, in conformità con la sua tipologia. La maggior parte dei recenti telefoni cellulari hanno batterie al Litio, mentre quelli vecchi utilizzano ancora batterie al Nickel. Leggi l'etichetta sul retro della batteria o nelle specifiche tecniche del manuale per verificare quale è il tuo tipo.

- Le batterie al Nickel ( NiCd o NiMH ) soffrono di un fenomeno chiamato "effetto memoria" quando vengono ripetutamente ricaricate solo parzialmente, cosi facendo la batteria dimentica la sua possibilità di carica totale riducendone sensibilmente la durata. Per ricondizionare una batteria con "effetto memoria" devi scaricarla completamente e successivamente ricaricarla completamente piú volte fino a quando "ricorda" la sua vera piena carica.

- Anche le batterie al Litio, soffrono dopo un certo tempo di un diverso "effetto memoria virtuale" che induce in errore il sistema automatico di livello di carica, impedendo alla batteria di ricaricarsi completamente. Per riportare la batteria a un funzionamento ottimale, ogni circa 20 / 30 cicli di cariche parziali, si dovrebbe lasciar scaricare la batteria fino a quando il telefono dà un avviso di batteria scarica, quindi ricaricare. La cosa possibilmente da evitare con batterie al Litio é quella di scaricare sempre e completamente fino a zero il livello di carica della batteria.

# 4 - Conserva correttamente le batterie. Se non utilizzi la batteria per un certo tempo, scollegala dal telefono e conservala in un luogo fresco, meglio ancora se riposta in un sacchetto di plastica ermetico. Le batterie al Litio si ossidano meno quando sono caricate circa al 40%, non conservare una batteria al Litio completamente scarica, e ricarica sempre completamente le batterie prima del loro riutilizzo.

# 5 - Pulisci i contatti della batteria e del telefono. Con il tempo i contatti si sporcano e si ossidano, puliscili di tanto in tanto con un batuffolo di cotone e alcool per ridurre le resistenze di contatto, e massimizzare l'efficienza del trasferimento di energia.

Come vedere i video incompleti con emule

Con eMule è possibile visualizzare i file audio e video durante il download, anche se questi non sono ancora stati scaricati completamente.
Ciò è utile se si nutrono dubbi sulla bontà del file come spiegato nella pagina sul riconoscimento fake poichè spesso i commenti non aiutano soprattutto se, come spesso capita, sono contraddittori.

 

Per visualizzare i file video prima che siano completati (anteprima) dovete:

1) Scaricare e installare da videolan.org  l’ultima versione di VLC oppure ancora meglio seguire le istruzioni per installare il CCCP come spiegato nella pagina Riproduzione Filmati Video e AVI (in questo modo userete lo stesso programma in tutto il pc per qualunque filmato).
2) Abilitare l’opzione prova a scaricare prima le parti necessarie all’anteprima in Opzioni –> File (vedi immagine esplicativa in basso).
NB: disabilitando questa opzione sarà comunque possibile scaricare le parti necessarie all’anteprima facendo click destro sul file e scegliendo Scarica prima le Parti Necessarie all’Anteprima
3) Impostare in Opzioni–> File –> Player per visualizzare le anteprime, usando il tasto Sfoglia…, il percorso del programma che volete usare per le anteprime.
Se avete installato VLC allora normalmente sarà qualcosa del tipo C:\Programmi\VideoLAN\VLC\vlc.exe
Se invece avete installato il CCCP dovete indicare, sempre tramite il tasto sfoglia, il Media Player classic che normalmente si trova in C:\Programmi\Combined Community Codec Pack\MPC\mplayerc.exe

N.B.: In Opzioni –> File NON spuntate l’opzione “Crea una copia per l’anteprima”. In questo modo avrete anteprime più veloci e non rischierete di ritrovarvi file inutili sparsi per il pc. Per vedere l’anteprima di un file, andate nella finestra Trasferimenti e cliccate il tasto destro su un file video, scegliendo “Anteprima“, sempre che questa sia selezionabile.

 Se la voce Anteprima è di colore grigio chiaro significa che dovete aspettare che eMule scarichi ancora per un po’ di tempo in quanto manca la parte iniziale del file, indispensabile per procedere con la visione.

ATTENZIONE: E’ normale quando fate l’anteprima dover spostare in avanti la barra di avanzamento del file quando si blocca perchè manca un pezzo di video.

NOTA per gli smanettoni: VLC ha un plugin (cioè una funzione che si aggiunge tramite un file esterno) che consente di vedere un video senza che si blocchi quando si arriva a dei tratti non ancora scaricati (c’è uno svantaggio di cui parliamo dopo).
E’ però necessario scaricare questo file adatto solo alla versione 0.8.6 di VLC, scompattarlo e spostare libaccess_partfile_plugin.dll nella cartella C:\Programmi\VideoLAN\VLC\plugins\.
Se volete controllare le opzioni per questo plugin dovete andare dentro VLC in Impostazioni –> Preferenze –> Input/Codecs –> Access Modules –> eMule Part File.
Quando farete l’anteprima non potrete più saltare avanti e indietro nel video perchè sarà scomparsa la barra di avanzamento, ma godrete di una visione senza blocchi (per farla ricomparire potete attivare l’opzione “seekable streams” ma non sembra funzionare sempre).
E’ probabilmente poco utile questo plugin perchè lo scopo principale dell’anteprima è controllare la qualità del video e non vederlo prima che sia completo, ma lo riportiamo per completezza.

Come inserire i simboli direttamente dalla tastiera

Tabella caratteri ASCII

0201


Tabella ricavata digitando Alt + numero decimale (nel tastierino numerico).

I caratteri evidenziati nella cornice: possono risultare differenti a seconda del software utilizzato.

Traduttore online in tempo reale per 36 lingue

Un altro ottimo servizio online che permette di tradurre simultaneamente ben 36 lingue di tutto il mondo.

La particolarità di questo servizio è la traduzione in tempo reale di ogni parola digitata. E’ possibile infatti effettuare un copia / incolla di un testo per ottenere la traduzione oppure scrivere di volta in volta ogni parola per visualizzare il risultato corrispondente.
Basta quindi selezionare le lingue di “destinazione” per vedere la traduzione in tempo reale.

Riesce a tradurre lingue in arabo, bulgaro, catalano, cinese, croato, ceco, danese, inglese, olandese, filippino, finlandese, francese, tedesco, greco, ebraico, hindi, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, lituano, lettone, norvegese , portoghese, polacco, russo, rumeno, serbo, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, ucraino e vietnamita.
http://www.tecnopassion.com/wp-content/uploads/2008/11/fren.jpg
Ottimo servizio, sicuramente molto utile per tanti occasioni. Simile ad altri strumenti come Frengly.

Gratuito, non richiede alcuna registrazione.

Impossibile visualizzare contenuti Flash a schermo intero (Ecco come aggirare l'errore)

Se è possibile riprodurre video in formato Flash ma si hanno problemi nella loro visualizzazione a schermo intero, ciò potrebbe essere indice di un problema con il plugin Flash e i driver video. Questo articolo spiega come aggirare l'errore.

 

Disattivare l'accelerazione hardware

  1. Assicurarsi di avere installato l'ultima versione di Flash. Per controllare ed eventualmente aggiornare il plugin, visitare questa pagina del sito di Adobe.
  2. Aprire una pagina web contenente un video che non si riesce a riprodurre a schermo intero.
  3. Fare clic col tasto destroTenere premuto il tasto Ctrl facendo clic sulla finestra del video e selezionare la voce Impostazioni... dal menu contestuale. Verrà mostrata la finestra delle impostazioni del riproduttore Flash.
  4. Fare clic sull'icona in basso a sinistra per aprire il pannello Visualizzazione.
  5. Deselezionare la casella di spunta Abilita accelerazione hardware.

  6. Fare clic sul tasto Chiudi per chiudere la finestra delle impostazioni.

Se questo espediente consente la riproduzione a schermo intero del contenuto, allora è opportuno provare ad aggiornare i driver video visitando il sito del produttore della scheda video o dell'hardware utilizzato.

Fotomontaggi ed Effetti Online (SITI WEB)

Una selezione di semplici ed efficaci strumenti online, aggiornati frequentemente, per la creazione di fotomontaggi ed inserimento effetti su immagini personali, il tutto comodamente online dal proprio browser web.

PhotoFunny
permette di inserire volti in foto celebri e divertenti

LoonaPix
completo strumento per creare fotomontaggi, cornici, simboli etc.

FaceBomb
effetti speciali, cornici e testi sulle proprie foto

Stretch Your Face
per distorcere e trasformare un volto

Blingee
grafica personalizzata con effetti glitterati

Caption Bubble
per inserire fumetti sulle proprie fotografie

Masterpiece Yourself
per inserire la propria foto in dipinti famosi

Pfect
per applicare svariati effetti speciali nelle foto

Wavy Effects
altro sito per inserire svariati effetti alle foto

Fun Photo Box
per inserire foto di volti in tantissimi modelli predefiniti

BlingEasy
tantissimi effetti animati per le proprie fotografie

Hypah
per creare effetti animati sulle proprie immagini

WeightMirror
per dimagrire virtualmente una persona

Make A Gif
strumento che consente di creare con rapidità effetti animati nelle proprie fotografie

Bloggif
tutto il necessario per creare GIF animate

Pizap
per applicare svariati elementi grafici sulle foto

Iaza
completa risorsa per modificare immagini online

AnyMaking
modificare foto, invecchiare immagini etc.

Montagraph
inserimento di volti all’interno di quadri e scenari famosi

BeFunky
trasformare foto ed altre immagini con effetto cartoon

MorphThing
effetti morphing su celebrità e foto personali

PhotoFunia
ottimo strumento per creare splendidi fotomontaggi

Image Reflection Generator
effetto specchio rapido su foto e altre immagini

PicReflect
per inserire un riflesso all’interno di immagini

Faceinhole
divertente applicativo per sostituire la faccia di personaggi famosi

PicSlice
per ritagliare rapidamente immagini

PicShadow
per applicare effetti ombra alle immagini

Revistate
per inserire la propria foto su copertine di riviste internazionali

Wet Floot Maker
per aggiungere un effetto riflesso alle foto

BeFunky
svariati effetti per fotografie

Pikipimp
per creare caricature ed abbellire foto con elementi grafici

Change Images
completa risorsa per applicare effetti

Warholizer
per generare effetto “Andy Wharol”

WriteOnIt
completo strumento per creare fotomontaggi di varia tipologia

Photo-Notes
cornici stile “Polaroid”

WaveMyPic
per inserire effetto acqua e testo

LetterJames
per creare immagini con scritte personalizzate

myFrame
strumento che mette a disposizione una buona raccolta di cornici

Photovisi
creare sfondi desktop con le proprie foto

Face of the future
per invecchiare o modificare la provenienza etnica di un volto

Fotonea
servizio alternativo per creare sfondi desktop con le proprie foto

CleVR
creare online foto panoramiche

PhotoWithMe
per inserire il proprio volto accanto a quello di personaggi famosi

Deefunia
per creare divertenti fotomontaggi

Photomontager
ottimo strumento per creare fotomontaggi

Personalized Money
per inserire la faccia all’interno delle banconote più diffuse al mondo

Photo505
creare facilmente fotomontaggi

PsykoPaint
trasformare foto in dipinti personalizzati

JPGFun
ottimo strumento per creare fotomontaggi di qualità

LiftMagic
ringiovanire il soggetto di una foto

SmashMash
strumento per animare le fotografie

FantasyGif

Gif animate gratis e risorse web, Free Animated Gif, gif animali.

ResizeYourImage: ritagliare e ridimensionare immagini online

resizeyourimage

ResizeYourImage è un’applicazione web che consente di ritagliare e di ridimensionare immagini online.

Basta caricare una foto (supporta numerosi formati tra cui JPG, GIF, PNG e TIFF), selezionare un’area trascinando le quattro frecce laterali, cliccare sull’apposito bottone e scaricare l’immagine ottenuta.

E’ anche possibile inserire i pixel precisi dell’altezza e della larghezza desiderata, muovere l’area del ritaglio trascinandola con il mouse, ruotare di 90° e zoomare per ingrandire o rimpicciolire la visone del file.

Si tratta dunque di un cropper e di un resizer online davvero semplice da usare e decisamente funzionale.

Resize Your Image è uno strumento gratuito che non richiede registrazione.

Hardware: significato dei bip (beep) del PC all’avvio

Durante il boot del nostro pc sentiamo sempre dei ‘bip’ che hanno un significato un po’ diverso a seconda della scheda madre installata. In genere, però, possiamo dire che il significato è quello che riporto nella seguente lista.

  • Nessun bip = difetto di alimentazione, problema alla CPU o alla scheda madre, periferiche in blocco.
  • Un bip = tutto funziona normalmente.
  • Due bip = errore POST/CMOS.
  • Un bip lungo ed uno breve = problema con la scheda madre.
  • Un bip lungo e due brevi = problema video.
  • Un bip lungo e tre brevi = problema video.
  • Tre bip lunghi = errore tastiera.
  • Lunghi bip ripetuti = errore di memoria.
  • Brevi bip ripetuti = difetto di alimentazione, problema alla scheda madre.
  • Continui alti e bassi bip = surriscaldamento CPU.

La corrispodenza italiana: Abbreviazioni

abbreviazione
italiano
traduzione inglese
a.c.
anno corrente
current year
ad es.
ad esempio
for example
all.
allegati
encl. (enclosed), att. (attached)
Amn.
Amministrazione
Admin. (Administration)
Arch.
Architetto
Archt. (Architect)
Avv.
Avvocato (m./f. sing.)
Lawyer, Solicitor, Barrister
Bcc.
copia carbone di cortesia
Bcc. (Blind Carbon Copy)
CA: oppure c.a.
cortese attenzione
Attn. ([To the] Attention [of]:)
C.A.P. oppure CAP
Codice di avviamento postale
(postal code, zip code, postcode)
Cc.
copia carbone
C.C. (Carbon Copy)
c/c banc. o post.
conto corrente bancario o postale
Current Account or Postal Account
c.c.p.
conto corrente postale
Postal Account
Chia.mo
Chiarissimo (per docenti universitari)
Dear
c.m.
corrente mese
of this month, present month
c/o
care of, "presso"
C/o
Co.
Compagnia
Co. (Company)
c.p.
cartolina postale
p.c. (post card)
C.P. Casella postale P(ost).O(ffice). Box
C.p.r
con preghiera di restituzione
Please return to:
C.so
Corso
Rd. (Road)
corr.
corrente (mese)
present, actual
c.s.
come sopra
as above
c.v.
Curriculum Vitae
C.V., résumé
Dott.
Dottore (in medicina)
Dr. (M.D.)
Dott.ssa
Dottoressa (in tutti i campi)
Dr. (Ph.D.)
Dr.
Dottore (in tutto gli altri campi)
Dr. (Ph.D.)
ecc.
eccetera
etc. (etcetera)
Egr.
Egregio (per dire "distinto, esimio")
Dear Sir:
Egr.i
Egregi
Dear Sirs:
Egr.ia
Egregia
Dear Madam:
e.p.c.
e per conoscenza
FYI (For Your Information)
fatt.
fattura
inv. (invoice)
F.lli
Fratelli
Bros. (Brothers)
Gent.mo
Gent.mi
Gent.ma
Gent.me
Gentilissimo
Gentilissimi
Gentilissima
Gentilissime

Dear Mr.
Dear Messrs.
Dear Madam:
Dear Madams:

Geom.
Geometra
Surveyor
g.
giorno
d. (day)
gg.
giorni
dd. (days)
Id.
idem
same
Ill.mo
Illustrissimo (titolo onorifico)
Dear, Most Dear Sir
Ing.
Ingegnere
Eng. (Engineer)
int. interno App.(artment), Unit, Suite
lett.
lettera
let. (letter)
Mo.
Maestro di musica
Maestro
Mons.
Monsignore
Mgr./Mnsr. (Monsignor)
N.B.
Nota Bene
N.B. (Nota bene)
N/ oppure ns
Nostro our(s)
oppure n.
numero #, No. (number)
ogg.
oggetto
Re: (Regarding)
on. Onorevole (titolo riservato ai deputati) MP (Member of Parliament)
p.
per per
pag. oppure p.
pagina
p. pg.
pp.
pagine pp. pgs.
p.c.
per condoglianze hearfelt sympathies
p.c.
per conoscenza FYI (For Your Information)
p.c.c. per copia conforme Certified, copy of original
p.es. per esempio e.g. (for example)
p.f. per favore pl. (Please)
p.r. per ringraziamento with thanks
P.S. poscritto PS. (Postscript[um])
p.v. prossimo venturo next (month)
P.za Piazza sq. (Square)
P.T. Poste e Telegrafi Post Office
Preg.mo Pregiatissimo (molto stimato) Dear, Most Dear Sir
Prof.
Prof.ssa
Professore
Professoressa
Prof. (Professor)
R. oppure racc. raccomandata Registered Mail
Rag. Ragioniere C.A. (Certified Accountant)
Rev. Sacerdote Rev. (Reverend)
ric. ricevuta recpt. (receipt)
Rif. numero di riferimento Ref. # (Reference number)
RP. Riservata personale Personal and Confidential
RSVP. Si prega rispondere R.S.V.P. (Répondez s'il vous plaît)
S.A. Società Anonima (Co.) Company
S. acc. Società in Accomandita Limited Partnership
S.B.F. Salvo buon fine STC (Subject to collection)
S E & O Salvo errori e omissioni E/OE (errors and omissions excepted)
seg. oppure sgg. oppure ss. seguente f. fol. (following)
Sig.
Sigg.
Sig.na
Sig.ra
Sig.ra/sig.na
Signore
Signori
Signorina
Signora
Signora/signorina

Mr.
Messrs. (Messieurs)
Miss
Mrs. (Mistress)
Ms.

s.n.c. Società in nome collettivo Co-partnership
Soc. società Society
S.p.A. Società per Azioni Joint-stock Company
Spett. Spettabile (ditta) Esteemed
S.P.M. sue proprie mani to be hand delivered personally
S.r.l. Società in responsabilità limitata Ltd. Co. (Limited Company)
Stim.mo Stimatissimo Most Respectable Sir
tel. telefono tel. ([tele]phone)
u.s. ultimo scorso last month
V. Via St. (Street)
V/ oppure vs Vostro yrs. (Yours)
Vip persona molto importante Vip (Very Important Person)
V.le viale Blvd. (Boulevard); Av[e]. (Avenue)
V.P. vaglia postale Money Order
v.r. vedi retro p.to. (Please turn over)
v.s. vedi sopra see above

Come trovare il nome del figlio su internet

La prima cosa che si pensa quando c’è una gravidanza in corso è la scelta del nome da dare al piccolo/a. Questo perchè i nomi da poter mettere al proprio figlio sono veramente tanti e magari qualche genitore vuole scegliere un nome appropriato o un nome che abbia un significato e delle origini! 

Una nuova applicazione  potrà aiutarvi nel farvi nuove idee,  attraverso un elenco formato da migliaglia di nomi.

L’applicazione in questione è BabyNamer.com

Qui per ogni nome dell’elenco potrete trovare:

  • l’origine
  • la storia
  • la nazione dove viene utilizzato il nome
  • la popolarità
  • nomi simili
  • e tanto altro…

Per utilizzare questa applicazione vi basterà entrare nel sito citato sopra, inserire un nome per avere informazioni più dettagliate su questo o sfogliare nell’elenco e aspettare di trovare quello giusto al vostro caso.

Spero che l’applicazione sia di vostro gradimento

Il logo Windows serve solo per aprire Start?

Certo che no, andiamo a vedere a cosa può servirci:


Windows XP

Premere Per
LOGO WINDOWS Visualizzare o nascondere il menu di avvio
LOGO WINDOWS+L Bloccare il computer
LOGO WINDOWS+INTERR Visualizzare la finestra di dialogo delle proprietà di sistema
LOGO WINDOWS+D Visualizzare il desktop
LOGO WINDOWS+M Ridurre a icona tutte le finestre
LOGO WINDOWS+MAIUSC+M Ingrandire le finestre ridotte a icona
LOGO WINDOWS+E Aprire Risorse del computer
LOGO WINDOWS+F Cercare un file o una cartella
CTRL+LOGO WINDOWS+F Cercare computer
LOGO WINDOWS+F1 Visualizzare la Guida in linea di Windows
LOGO WINDOWS+R Visualizzare la finestra di dialogo Esegui
LOGO WINDOWS+U Aprire Utility Manager


MENU SCELTA RAPIDA Visualizzare un menu di scelta rapida per l’elemento selezionato

Windows Vista/Seven

Premere il tasto Per
Windows Tasto logo Aprire o chiudere il menu Start.
Tasto logo Windows+PAUSA Visualizzare la finestra di dialogo Proprietà del sistema.
Tasto logo Windows+D Visualizzare il desktop.
Tasto logo Windows+M Ridurre a icona tutte le finestre.
Tasto logo Windows+MAIUSC+M Ripristinare sul desktop le finestre ridotte a icona.
Tasto logo Windows+E Aprire Computer.
Tasto logo Windows+F Cercare un file o una cartella.
CTRL+tasto logo Windows+F Cercare un computer, se si è connessi a una rete.
Tasto logo Windows+L Bloccare il computer o cambiare utente.
Tasto logo Windows+R Aprire la finestra di dialogo Esegui.
Tasto logo Windows+T Passare da un programma a un altro sulla barra delle applicazioni.
Tasto logo Windows+numero Avviare il programma aggiunto alla barra delle applicazioni nella posizione indicata dal numero. Passare al programma, se è già in esecuzione.
MAIUSC+tasto logo Windows+numero Avviare una nuova istanza del programma aggiunto alla barra delle applicazioni nella posizione indicata dal numero.
CTRL+tasto logo Windows+numero Passare all’ultima finestra attiva del programma aggiunto alla barra delle applicazioni nella posizione indicata dal numero.
ALT+tasto logo Windows+numero Aprire il Jump List per il programma aggiunto alla barra delle applicazioni nella posizione indicata dal numero.
Tasto logo Windows +Tab Passare da un programma a un altro sulla barra delle applicazioni utilizzando Scorrimento 3D Aero.
Ctrl+tasto logo Windows +Tab Utilizzare i tasti di direzione per passare da un programma a un altro sulla barra delle applicazioni utilizzando Scorrimento 3D Aero.
CTRL+tasto logo Windows+B Passare al programma che ha visualizzato un messaggio nell’area di notifica.
Tasto logo Windows+BARRA SPAZIATRICE Visualizzare un’anteprima del desktop.
Tasto logo Windows +freccia SU Ingrandire la finestra.
Tasto logo Windows +freccia SINISTRA Ingrandire la finestra sul lato sinistro dello schermo.
Tasto logo Windows +freccia DESTRA Ingrandire la finestra sul lato destro dello schermo.
Tasto logo Windowsfreccia GIÙ Ridurre la finestra a icona.
Tasto logo WindowsHOME Ridurre tutto a icona tranne la finestra attiva.
Tasto logo Windows+MAIUSC+freccia SU Allungare la finestra verso la parte superiore e inferiore dello schermo.
Tasto logo Windows+MAIUSC+freccia SINISTRA o DESTRA Spostare una finestra da un monitor a un altro.
Tasto logo Windows+P Scegliere una modalità di visualizzazione della presentazione.
Tasto logo Windows+G Passare da un gadget a un altro.
Tasto logo Windows+U Aprire Centro accessibilità.
Tasto logo Windows+X Aprire Centro PC portatile Windows.

Velocizzare l'avvio del computer

http://www.confronta-adsl.com/wp-content/uploads/2010/02/misurare-velocita-adsl.jpg
Per velocizzare l'avvio del computer, ti consiglio di disabilitare l'avvio automatico di alcuni programmi, specie quelli superflui.

 

Così facendo questi programmi rimarranno lo stesso memorizzati nel tuo computer e saranno funzionanti, solo che non entreranno in funzione al momento dell'accensione del PC.

 

Per fare questo ti consiglio questa procedura, che vale con Windows Xp, Vista e 7:

 

Clicca su Start --> scrivi: msconfig --> invio --> avvio -->
deseleziona tutte le voci delle applicazioni che non desideri avviare all'accensione del computer.

 

Quando hai selezionato clicca su "Applica" e riavvia il sistema, in questo modo il computer prenderà le modifiche... e guarda se la situazione è migliorata!

 

Puoi fare tutte le prove che vuoi, più programmi deselezioni, più velocemente si avvierà il sistema operativo. Ovviamente se poi riscontri dei problemi, ti basterà rifare la procedura sopra, ed attivare le voci che avevi disabilitato.

Velocizzare Avvio

Quanto ci mette il vostro pc ad avviarsi? O Quanto tempo serve prima che sia utilizzabile? In genere molto, specialmente sui computer con windows vista. Questo succede perchè gran parte delle applicazioni tentano di aprirsi all’avvio per “velocizzare” la loro apertura nel momento in cui effettivamente ci serviranno… Il problema è che questa operazione và a creare una specie di “effetto imbuto”, Tutte le applicazioni cercano di aprirsi col solo risultato di “ingolfarsi” come una vecchia ritmo ! Come ridurre il problema in maniera semplice e automatica?

startup2 Velocizzare Avvio

 

Tra qualche giorno vedremo come farlo manualmente, adesso vediamo come non far aprire automaticamente i programmi inutili.

Esiste un piccolo programma totalmente gratuito che si chiama startuplite che è stato creato dal team di malwarebytes.org che in genere si occupano di tutt’altro, ma tra “una cosa e l’altra” hanno creato questo utilissimo tool che disabilita automaticamente i programmi inutili che partono all’avvio del pc… voi dovreto solo dirgli di si! (su windows vista dovrete disabilitare l’UAC e riavviare il pc) Lo potete scaricare da qui.

Velocizzare lo spegnimento di Windows Xp

http://www.mondoinformatico.info/foto/20090807icona_spegnimento.png

Windows Xp lascia solitamente fino a 20 secondi per ciascuna applicazione come tempo per chiudersi definitivamente. Possiamo agire su questo tempo cambiando opportunamente alcune voci nel registro di sistema di Windows. Ecco la procedura da fare per velocizzare lo spegnimento di Windows XP:

  1. Clicca su Start --> e scrivi: regedit.exe --> ok.
  2. Vai alla chiave HKEY_CURRENT_USER \ Control Panel \ Desktop e scrivi come valore alla chiave "HungAppTimeout" e "WaitToKillAppTimeout" il valore 2.000.
  3. Vai alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE \ System \ CurrentControlSet \ Control e cambia il valore "WaitToKillServiceTimeout" e metti come valore 2.000.
  4. Vai alla chiave HKEY_USERS \ DEFAULT \ Control Panel \ Desktop e cambia il valore "HungAppTimeout" e "WaitToKillAppTimeout" anche qua metti come valore 2.000.

Nel mio esempio ti ho consigliato 2.000, però se vuoi puoi mettere valori anche più bassi e vedere cosa succede.

Velocizzare apertura cartelle

Ecco un trucchetto per velocizzare l'apertura delle cartelle.

http://www.yougeek.it/userfiles/cartelle-invisibili.jpg

Vai alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE \ Software \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Explorer. Clicca col tasto destro su explorer e seleziona: Nuovo \ Valore Stringa e crea la stringa MaxCachedIcons. Clicca due volte sulla stringa appena creata e inserisci il seguente valore: 8192, premi OK e il gioco è fatto!!!

Come spegnere il PC dalla tastiera

Quando si va di fretta, spegnere il PC può diventare davvero seccante: bisogna recarsi nel menu Start e cliccare su ben due pulsanti. Non sarebbe meglio avere una bella scorciatoia da tastiera grazie alla quale terminare la sessione di lavoro e spegnere il computer con la semplice pressione di una combinazione di tasti della tastiera del PC?

Forse non lo sai, ma creando un semplice collegamento sul desktop e sfruttando la funzionalità tasti di scelta rapida integrata in Windows, è possibile ottenere questo risultato senza installare programmi di terze parti. Se sei pronto, ecco allora come spegnere il PC dalla tastiera in maniera facile e veloce.


Il primo passaggio previsto in questa procedura su come spegnere il PC dalla tastiera è quello di creare un collegamento per lo spegnimento rapido del computer sul desktop di Windows (la procedura è la stessa per XP, Vista e Windows 7). Recati quindi sulla scrivania virtuale del tuo PC, clicca con il pulsante destro del mouse in un punto del desktop in cui non sono presenti delle icone e seleziona la voce Nuovo > Collegamento dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, digita %windir%\system32\shutdown.exe -s -t 00 nel campo di testo Immettere il percorso per il collegamento, clicca sul pulsante Avanti, digita un nome di tua scelta da assegnare al collegamento (es. Spegni PC) e fai click su Fine per completare la creazione del collegamento allo spegnimento del computer sul desktop di Windows.

Adesso, devi recarti nelle proprietà del collegamento che hai appena creato sul desktop di Windows e impostare una scorciatoia da tastiera per avviarlo con la semplice pressione di una combinazione di tasti della tastiera del PC. Clicca quindi con il pulsante destro del mouse sul collegamento Spegni PC che hai creato sulla scrivania virtuale del computer e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, clicca nel campo di testo Tasti di scelta rapida (assicurati di trovarti nella scheda Collegamento), tieni premuti contemporaneamente i tasti Ctr+Alt della tastiera del tuo PC e premi una lettera (es. A) o un numero (es. 4) che vuoi usare per richiamare la funzione di spegnimento dal PC dalla tastiera. A questo punto, clicca prima su Applica e poi su OK e avrai completato il lavoro.

Ci siamo! Con questo passaggio, hai completato la procedura su come spegnere il PC dalla tastiera. Da questo momento in poi, potrai spegnere il tuo computer semplicemente tenendo premuti i tasti Ctrl e Alt della tastiera del tuo computer e premendo, al contempo, la lettera o il numero che hai scelto in precedenza nelle proprietà del collegamento Spegni PC.

Se ci tieni all’estetica, puoi anche cambiare l’icona del collegamento per lo spegnimento rapido del PC che hai creato sul desktop. Clicca quindi con il pulsante destro del mouse su Spegni PC, seleziona la voce Proprietà dal menu che compare e, nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Cambia icona per selezionare l’icona da applicare al collegamento. Clicca prima su Applica e poi su OK per salvare i cambiamenti.

Trasformare il Mouse in una Bacchetta per le Presentazioni con PointerStick

 

Se si utilizza spesso il pc per mostrare delle presentazioni fatte con PowerPoint, OpenOffice o strumenti simili, ci si accorge subito che diventa difficile per il pubblico seguire il cursore del mouse in tutti i suoi spostamenti e quindi comprendere tutti i punti chiave del discorso. Per risolvere questo problema, a meno che non si voglia utilizzare un puntatore laser come quelli che si trovano facilmente nelle bancherelle del mercato, è possibile sfruttare un software chiamato PointerStick.

 

Questo strumento, che ritengo veramente utile, trasforma il cursore del mouse in una bacchetta colorata di dimensioni comprese tra 64 e 1024 pixel. Grazie a questa è possibile evidenziare più facilmente i punti chiave della discussione, in modo tale che tutti comprendano ciò che si sta mostrando. Inoltre PointerStick è semplicissimo da utilizzare e occupa pochissima memoria sul pc, dato che pesa appena 400 Kb e non richiede installazione! Tra le varie lingue è anche disponibile l’italiano, ma comunque anche utilizzando l’interfaccia inglese si comprende benissimo come utilizzarlo.

Consiglio vivamente a tutti di provare PointerStick, tanto non costa nulla e potrebbe semplificarvi molto la vita! E mi raccomando, fatemi sapere poi come vi trovare con questo programma e soprattutto se conoscete alternative migliori!

Più di mille libri gratuiti liberamente consultabili on line.

http://a.markosweb.com/screenshots/1/2/5/1253302.jpg

Trova chiunque, ovunque.

Motore di Ricerca di Persone

POPUL

Dai voce a caricature animate: AnMish

anmishAnmish è un simpatico servizio online che permette di aggiungere la voce ad una serie di caricature animate, quelle che ci vengono offerte nel sito.

Tra le varie caricature attualmente troviamo Hilary Clinton, Hosni Mubarak, Barack Obama, Prince Charles, Nicolas Sarkozy e Muammar Gaddafi.

Scegliamo allora un personaggio diamo il consenso all’utilizzo del microfono ed iniziamo a parlare. La caricatura farà i movimenti della bocca corrispondenti, inoltre si può modificare la voce, fare zoom per primi primi piani e cambiare inquadratura.

Simpaticissimo, ottimo per mandare un messaggio, creare una parodia ed altro. Speriamo aggiungano più personaggi.

Il servizio è gratuito, richiede breve registrazione

Sito: AnMish

Crea volantini online con LogoSnap Flyer Design

[flyer%255B4%255D.png]

LogoSnap è uno dei migliori servizi online gratuiti per creare loghi. Offre infatti tante opzioni e personalizzazioni.

Ora una nuova funzionalità ci permette anche di creare volantini per pubblicizzare eventi di ogni tipo. Scegliendo tra una grande varietà di modelli precostituiti con immagini e clipart, da un fornitissimo editor possiamo via via personalizzarli scegliendo colori di sfondo, testo, font e molto altro.

Una volta concluso si potrà visualizzarne una anteprima e se soddisfatti scaricare e stampare, anche salvare online registrandosi. Tutto gratis.

Sito: LogoSnap Flyer Design

Come fare i nodi di cravatta illustrati

Devi fare un nodo alla cravatta?

Ecco come fare i nodi principali:

nodo-cravatta

Personalizza Sito con un Assistente Virtuale

SitePal è un divertente tool che ti permette di inserire nel tuo sito, blog o sui tuoi annunci eBay un personaggio parlante: puoi far leggere un testo in italiano per illustrare le caratteristiche del sito ai tuoi visitatori. Puoi addirittura farlo parlare con la tua voce!